750 nuovi libri in biblioteca grazie al sostegno del Mibact

Dal Ministero 10mila euro di risorse. A Poggibonsi acquisti fatti nelle tre librerie presenti e materiale già inventariato e in corso di catalogazione

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Sono 750 i nuovi libri alla biblioteca comunale Gaetano Pieraccini, frutto di un apposito finanziamento del Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo (MIBACT). Si tratta di materiale acquistato nelle librerie di Poggibonsi.

Una scelta lineare, per sostenere i libri, la lettura e le nostre attività – dice l’assessore alla cultura Nicola Berti - Un investimento sul territorio e per il territorio, che nasce da una bella sinergia fra istituzioni, biblioteca e librerie”. Facendo un passo indietro, la situazione ha preso le mosse nel mese di giugno quando il MIBACT, con apposito decreto ha previsto l'erogazione di contributi alle biblioteche previa presentazione di domanda, stabilendo nel contempo modalità e criteri per l'assegnazione di tali risorse. L’obiettivo di questa operazione è stato quello di sostenere l'intera filiera dell'editoria libraria e dare sostegno al libro mediante un coinvolgimento delle biblioteche aperte al pubblico e delle librerie locali. La biblioteca Pieraccini ha presentato domanda ed ottenuto il contributo massimo di 10mila euro, forte dei numeri di utenti e prestiti. Risorse da utilizzare, nella misura di almeno il settanta per cento,  per acquisto di libri. La scelta è stata quella di rivolgersi alle tre librerie presenti sul territorio che sono state contattate e che hanno proceduto alla fornitura, ovvero Olivia Bistrot, DiscoShop-libreria Mondadori e Arcobaleno.

In soli pochi mesi e con le risorse messe a disposizione dal Ministero il patrimonio librario della nostra biblioteca si è arricchito di ben 750 nuovi libri di cui una parte importante per i più piccoli e di tante altre novità editoriali. 750 nuovi libri già inventariati e in corso di catalogazione”, dice Berti.  Il patrimonio librario attualmente consiste in 53.783 unità di materiali bibliografici. “La biblioteca continua a crescere, nonostante la fase attuale di contenimento dei servizi – prosegue - Nel periodo di riattivazione, tutti i servizi della nostra biblioteca erano ripresi con la consueta cura e con grande attenzione alla qualità e alle norme di sicurezza. La risposta da parte degli utenti è stata bella e significativa, segno di affetto e di fiducia verso questo luogo di cultura, formazione, socializzazione. L’attività si è di nuovo dovuta rimodulare e ridimensionare per effetto delle normative, ma la biblioteca continua a guardare avanti”.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, nelle ultime 24 ore 776 nuovi casi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 2 dicembre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su