Vivaio Il Roseto

8 marzo: “Il grido negato” al Politeama di Poggibonsi

In occasione della giornata internazionale della donna la CGIL di Siena vuole ribadire la necessità di un impegno comune contro la violenza sulle donne

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Per questo insieme al Dipartimento Pari Opportunità e al Coordinamento Donne SPI CGIL ha organizzato per martedì 8 marzo al Teatro Politeama di Poggibonsi l’evento “Il grido negato”, che avrà inizio alle ore 20.30.

Dopo il saluto dell'Assessore del Comune di Poggibonsi Susanna Salvadori, l’introduzione della Segretaria confederale CGIL Siena Luisella Brivio e l’intervento della dott.ssa Elena Pullara del Centro Antiviolenza “DonneInsiemeValdElsa”, sarà la volta dello spettacolo di danza della Scuola Danza San Gimignano dal titolo, appunto, “Il grido negato”. Interpreti: Sara Bocci, Paola Fiorini, Diletta Furesi, Chiara Mazzoni Elisa Lapi, Silvia Lavecchia, Jennifer Pistelli. Coreografie: Luisa Guicciardini.

«Su un tema così rilevante non si può mai abbassare la guardia - spiega la Cgil provinciale - La maggior parte dei maltrattamenti avviene tra le mura domestiche, ma ancor oggi vi sono violenze nei luoghi di lavoro, non solo fisiche ma anche e soprattutto psicologiche: durante i colloqui di lavoro, ad esempio, alle donne vengono rivolte domande imbarazzanti sui loro progetti futuri di maternità o famiglia, per non parlare delle umiliazioni che subiscono quando comunicano il loro stato di gravidanza o delle difficoltà a mantenere il posto di lavoro quando rientrano dopo il congedo”.

«Proprio per questo - aggiunge il Sindacato - lo scorso 25 gennaio la Cgil, insieme alle altre organizzazioni confederali e a Confindustria, ha siglato un’intesa nazionale che recepisce l’Accordo Quadro sulle molestie e la violenza nei luoghi di lavoro raggiunto nel 2007 dalle rispettive rappresentanze a livello europeo. La Cgil prosegue quindi nell'azione di contrasto a tutto ciò che mette in discussione la dignità delle persone, uomini e donne, a partire dall'impegno che sta portando avanti con la Carta dei diritti universali del lavoro, per ricostruire un diritto del lavoro a tutela della parte più debole nel rapporto di lavoro”.

L’evento, ad ingresso libero, è organizzato in collaborazione con il Centro Insieme Poggibonsi, la Fondazione Elsa Culture Comuni e l’Auser provinciale e con il patrocinio del Comune di Poggibonsi e del Centro Pari Opportunità Valdelsa.

Pubblicato il 5 marzo 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su