A Castelfiorentino il regista Mario Martone riceve il Giglio d'oro

«Il protagonista verrà premiato all'inizio e non alla fine - sottolinea il direttore artistico, Jaurès Baldeschi -, in una serata in cui avremo anche l’occasione di assistere alla proiezione del suo ultimo capolavoro. Abbiamo operato anche una scelta particolare allestendo una programmazione e una mostra documentaria che mettano in evidenza un po' tutta l’attività di Martone, che oltre a lavorare nel cinema e nel teatro, ha firmato anche la regia di varie opere liriche. L'altra novità è il debutto della Stanza Rossa come spazio che accoglierà parte della rassegna»

 CASTELFIORENTINO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Diciotto proiezioni, tra film e cortometraggi, una mostra documentaria con manifesti e foto di scena e una pubblicazione in uscita per approfondire l'attività e le opere del regista del momento: Mario Martone. Comincia oggi, lunedì 7 ottobre, la IX edizione del “Giglio d’Oro” a cura del Circolo del Cinema “Angelo Azzurro”, che quest’anno rende omaggio al regista napoletano reduce dal grande successo riscosso all’ultima mostra del cinema di Venezia, dove è stato premiato con il ‘Leoncino d’Oro’ e il premio ‘Pasinetti’ per il film “Il sindaco del Rione Sanità”. Martone riceverà il Giglio d’Oro proprio stasera al cinema Monicelli (Ridotto del Teatro del Popolo) di Castelfiorentino, alle 21. Il regista si concederà al pubblico in un incontro che vedrà la presenza anche del critico cinematografico Tullio Masoni. A seguire verrà proiettata la pellicola pluripremiata, tratta da un testo di Eduardo De Filippo.

Questa mattina un incontro con gli studenti dell’istituto superiore Enriques di Castelfiorentino nell’ambito del progetto Scuola Cinema Scuola. 

La rassegna cinematografia dal titolo “Mario Martone, la scena, il set, il pentagramma” proseguirà poi tra il cinema teatro Scipione Ammirato di Montaione e la Stanza Rossa di Castelfiorentino con la chiusura il 21 novembre. 

Verranno allestiti nei due spazi altrettante mostre documentarie con manifesti, foto e materiale di film, spettacoli e opere. «Quest’anno la rassegna si apre all’insegna delle novità - sottolinea il direttore artistico, Jaurès Baldeschi - Il protagonista verrà premiato all’inizio e non alla fine, in una serata in cui avremo anche l’occasione di assistere alla proiezione del suo ultimo capolavoro. Abbiamo operato anche una scelta particolare allestendo una programmazione e una mostra documentaria che mettano in evidenza un po' tutta l’attività di Martone, che oltre a lavorare nel cinema e nel teatro, ha firmato anche la regia di varie opere liriche. L'altra novità è il debutto della Stanza Rossa come spazio che accoglierà parte della rassegna. A questo punto non mi resta che augurare buona visione a tutti». 

Il Giglio d’Oro nelle passate edizioni è stato assegnato a nomi illustri del grande schermo: Mario Monicelli, Gillo Pontecorvo, Giuseppe Ferrara, Gianni Amelio, Carlo Lizzani, Marco Bellocchio, i fratelli Vittorio e Paolo Taviani ed Ermanno Olmi, l’ultimo a ricevere il riconoscimento. 

Per maggiori informazioni: Circolo del Cinema “Angelo Azzurro” – piazza Gramsci 67 – 50051 Castelfiorentino te. +39 339 8284720; email: angeloazzurro91@gmail.com.

Pubblicato il 7 ottobre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su