A Colle di Val d'Elsa i Campionati italiani Under 23 di scherma

L'iniziativa è stata presentata mercoledì 28 febbraio nella città colligiana, diventata nell'occasione la 26esima 'City Partner FIS' d'Italia. Erano presenti il vice sindaco Lodovico Andreucci, il Presidente della Federazione Iraliana Scherma Giorgio Scarso, il vice Presidente vicario di Federscherma Paolo Azzi e il Presidente del Comitato Regionale Toscano Federscherma Edoardo Morini

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Oltre 500 atleti approderanno al Palazzetto dello Sport di Colle di Val d'Elsa per contendersi il titolo tricolore e aggiudicarsi i titoli di Campione italiano di fioretto, sciabola e spada sia maschile che femminile. I vincitori faranno inoltre parte della Nazionale Italiana ai prossimi Campionati Europei Under 23. L'appuntamento è per il weekend del 17 e del 18 marzo 2018.

L'iniziativa è stata presentata mercoledì 28 febbraio nella città colligiana, diventata nell'occasione la 26esima "City Partner FIS" d'Italia. Erano presenti il vice sindaco Lodovico Andreucci, il Presidente della Federazione Iraliana Scherma Giorgio Scarso, il vice Presidente vicario di Federscherma Paolo Azzi e il Presidente del Comitato Regionale Toscano Federscherma Edoardo Morini.

«Nel Palazzetto dello Sport di via Liguria gli atleti si affronteranno su 22 pedane - spiega Stefano Murana, Presidente del Club Scherma Valdelsa A.S.D., comitato organizzatore della manifestazione -. Le gare inizieranno di prima mattina e si protrarranno fino al tardo pomeriggio, quando avranno luogo le finali. Il sabato si inizierà alle 9.00 con le gare di spada e fioretto femminile e a seguire, alle 13.00, partirà anche quella di fioretto maschile. La domenica i primi a scendere in pedana saranno gli spadisti alle 9.00, seguiti dalle sciabolatrici alle 11.00 e infine dagli scibolatori alle 14.00. Il Club Scherma Valdelsa, nato nel 2013 sotto la guida del maestro Luca Murana, conta ad oggi 50 soci e circa 100 atleti tesserati alla Federazione italiana Scherma tra agonisti e non, intercettando la richiesta di un vasto territorio a metà strada tra Siena e Firenze, città in cui la scherma ha fatto storia».

Essere City Parner FIS significa promuovere il territorio e la disciplina sportiva, una sinergia che fa bene alla scherma e ai comuni che vi aderiscono. Il protocollo è il frutto, come hanno sottolineato Scarso e Azzi, di un lavoro importante fatto sul territorio dal Club Scherma Valdelsa. «Un gesto - aggiungono - che rappresenta un'operazione culturale ancor prima che sportiva. Questo è un segnale per il mondo della scherma: per noi piccoli o grandi centri, piccole o grandi società hanno lo stesso valore»..

Per il vicesindaco Andreucci l’adesione al protocollo è un atto dovuto al riconoscimento del lavoro svolto dal Club Scherma Valdelsa in questi anni e un segnale importante che sottolinea il valore educativo dello sport. Soddisfazione è stata espressa anche dai rappresentanti del CONI Siena, il delegato provinciale CONI Paolo Ridolfi e il delegato provinciale FIS Filippo Pintaldi.

Per maggiori informazioni:

tel 347 2569235
www.schermavaldelsa.it
info@schermavaldelsa.it
facebook Club Scherma Colle Val d'Elsa ASD

Pubblicato il 2 marzo 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su