Lamm Lavorazioni Metalliche

A San Casciano dei Bagni rivive il ''Santuario Ritrovato''

''Le Acque Divine. Dee, Dei e feste antiche al Santuario Ritrovato (Bagno Grande)''

 SAN CASCIANO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Torna a vivere il ricchissimo “Santuario Ritrovato” a San Casciano dei Bagni, in provincia di Siena che sarà animato, per tutto il 2022, da una serie di iniziative organizzate dall’Associazione Eutyche Avidiena, con il patrocinio del Comune. Dalla monumentale vasca sacra di epoca augustea, struttura unica nel suo genere, sono stati riportati alla luce altari romani dedicati a Iside, Fortuna Primigenia e Apollo, e al di sotto delle colonne abbandonate, si è dischiuso un grande deposito votivo costituito da monete di epoca romana, bronzetti, statue e altri attributi sacri: le offerte degli antichi fedeli che si recavano alla sorgente sacra.

In questo contesto affascinante e ancora vivo, sono sei gli appuntamenti in programma a partire dal mese di marzo fino ad ottobre, conLe Acque Divine. Dee, Dei e feste antiche al Santuario Ritrovato (Bagno Grande)”: Navigium Isidis, la festa di Iside (5 marzo); Fortuna Primigenia e le sue sortes (29 maggio); Matralia: le acque sacre e la protezione dei nati (12 giugno); I giochi di Apollo (10 luglio); Sotto la protezione di Igea, Ercole e Augusto (7 agosto); Fontinalia: le fonti e le acque curatrici (9 ottobre).

Le date non sono state scelte a caso. Ogni appuntamento coincide con una festività antica. Con lo splendido contorno del “Bagno Grande” e delle sue terme libere, la musica e il racconto, cibi e bevute, la scena e le letture accompagneranno i visitatori alla riscoperta degli antichi riti, del loro significato, del rapporto simbiotico e salvifico con le acque sacre e curative che da lì sgorgano copiose. Un percorso tra natura e ricerca archeologica che ha l’obiettivo di rendere di nuovo protagonista e “parlante” il Santuario Ritrovato. Ogni appuntamento avrà un suo programma specifico che sarà reso noto di volta in volta.

Il progetto complessivo che stiamo costruendo grazie alle scoperte archeologiche del ‘Bagno Grande’ è a lungo termine e richiederà anni per la sua realizzazione complessiva - afferma la Sindaca Agnese Carletti - nel frattempo, vogliamo però, grazie alla disponibilità di tutte le Istituzioni coinvolte e dell’Associazione Archeologica Eutyche Avidiena, rendere fruibili e vive le scoperte. Questo calendario va, pertanto, ad arricchire l’offerta culturale che permette di visitare il Santuario e conoscerne la sua straordinaria storia”.

"Uno degli scopi della nostra associazione è quello di dare vita al ‘Santuario Ritrovato’, cosa possibile grazie all'impegno dei ragazzi e ragazze, che ringrazio. È infatti un lavoro costante, quello tra i volontari, il team di archeologi, il Comune di San Casciano dei Bagni e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Arezzo, Grosseto, volto a valorizzare un ‘bene culturale’ così prezioso per la nostra comunità. Una collaborazione che dà vita oggi a sei appuntamenti che faranno rivivere antichi riti nelle acque sacre, tra Dee e Dei, tra storia e mito", afferma Irene Picchieri, Presidentessa dell’Associazione Archeologica Eutyche Avidiena. Intanto, anche le aziende private stanno iniziando a contribuire alla realizzazione del progetto “Roman Baths Projects: la sorgente del Bagno Grande” con varie modalità: o tramite Art Bonus (link: shorturl.at/xCEN9) come è stato per la società toscana Gruppo E-Ergon o tramite donazioni di attrezzature come è stato per la società Heureka Ambiente srl di Rimini.

Per informazioni e prenotazioni dei sei appuntamenti: Ufficio Turistico, Piazza Matteotti 14 (orario di apertura venerdì 15-17, domenica e festivi 10.30-12.30, sabato e prefestivi 10.30-12.30 e 16.30-18.30), telefono 058958141 mail info@sancascianoliving.it; oppure telefonare ai referenti dell’Associazione Archeologica Eutyche Avidiena, disponibili ad organizzare visite per gruppi e visite straordinarie (e-mail: gruppoarcheo.scb@libero.it - cell. 3394727031 - 3381547577 - 3280765764).

Potrebbe interessarti anche: Vi portiamo ''dentro'' il Carnevale di Viareggio

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 18 febbraio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su