A Staggia Senese solidarietà in ricordo di Jacopo

«Un esempio bello di generosità - dice l’assessore alle Politiche Sociali Filomena Convertito - che vede protagonista la famiglia Verdi di Staggia che, dopo la perdita del carissimo figlio Jacopo, ha voluto dedicare alla sua memoria un evento destinando il ricavato ai servizi sociali». Quanto raccolto viene infatti devoluto alla Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa che attraverso gli assistenti sociali individua le famiglie che sono destinatarie di risorse finalizzate al raggiungimento di obiettivi concreti

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Una serata con cena e musica. Un evento di solidarietà in ricordo di Jacopo. Si rinnova anche per questo 2018 la serata promossa dalla famiglia in collaborazione con la Misericordia di Staggia per ricordare il giovane prematuramente scomparso sette anni fa. L’evento si svolgerà nell’area feste di Staggia sabato 14 luglio, per ricordare Jacopo nel giorno del suo compleanno.

«Un esempio bello di generosità - dice l’assessore alle Politiche Sociali Filomena Convertito - che vede protagonista la famiglia Verdi di Staggia che, dopo la perdita del carissimo figlio Jacopo, ha voluto dedicare alla sua memoria un evento destinando il ricavato ai servizi sociali». Quanto raccolto viene infatti devoluto alla Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa che attraverso gli assistenti sociali individua le famiglie che sono destinatarie di risorse finalizzate al raggiungimento di obiettivi concreti, come il pagamento dell'abbonamento per consentire al figlio di andare a scuola o l’acquisto dei testi, come accaduto anche nell’anno passato sempre in collaborazione con la Misericordia di Staggia.

La serata inizierà alle 19,30 con l’aperitivo e quindi proseguirà alle 20,30 con la cena e a seguire la musica. Il costo è 18 euro (gratis per bambini fino a 6 anni e 10 euro per bambini tra i 7 e i 10 anni). Tante le attività e le persone che daranno il loro contributo alla serata in termini di servizi e collaborazione.

«Un gesto di solidarietà verso la nostra comunità dove la famiglia risiede e dove presta incessante attività di volontariato - chiude Convertito - Una storia che si ripete già da tre anni  e che consente, grazie alla generosità di coloro che partecipano alla cena, di sostenere piccoli progetti scolastici e formativi per minori».

Pubblicato il 11 luglio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su