A Staggia Senese torna il campo estivo per imparare l'inglese

Giochi di gruppo, caccia al tesoro, piccole rappresentazioni teatrali, tutto rigorosamente in lingua inglese. Le aule ed il parco della Scuola di Staggia, per due settimane, sono la sede del campus in lingua inglese (City Camp) organizzato dall'ACLE (Associazione culturale linguistica educational), che è iniziato lunedì 15 luglio e si protrarrà fino al 26 luglio presso la Scuola Primaria Corrado Bernabei di Staggia Senese a Poggibonsi

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Anche quest'anno il Comprensivo1 di Poggibonsi ripropone, grazie alle insegnanti Laura e Giorgia, una full immersion in inglese per tanti ragazzi. Sempre grande entusiasmo e coinvolgimento da parte di studenti, tutors, insegnanti e genitori.

Giochi di gruppo, caccia al tesoro, piccole rappresentazioni teatrali, tutto rigorosamente in lingua inglese. Le aule ed il parco della Scuola di Staggia, per due settimane, sono la sede del campus in lingua inglese (City Camp) organizzato dall'ACLE (Associazione culturale linguistica educational), che è iniziato lunedì 15 luglio e si protrarrà fino al 26 luglio presso la Scuola Primaria Corrado Bernabei di Staggia Senese a Poggibonsi.  Per il 1° Istituto Comprensivo di Poggibonsi questa è la quinta esperienza di un'attività extra scolastica estiva, completamente in lingua inglese. Tanti bambini delle classi terze, quarte e quinte della primaria, e della prima e seconda media, si sono riuniti per una full immersion con tutors anglofoni provenienti dal Canada e New Zeland.

ACLE è un’associazione internazionale che porta avanti lo sviluppo di un metodo basato sull'apprendimento “divertente” della lingua straniera in un contesto di educazione globale, garantendo così l'arricchimento dell'offerta formativa delle scuole che se ne avvalgono.

La metodologia dell'ACLE è studiata per essere accattivante e si basa sull'approccio umanistico-affettivo. Partendo dal principio che si impara meglio ciò che passa attraverso le emozioni ed il gioco. A giudicare dall’entusiasmo dei partecipanti, meriterà sicuramente un arrivederci al 2020, magari aperto a tutti i bambini e ragazzi di Poggibonsi.

Pubblicato il 22 luglio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su