Accusato di molestie ripetute a Poggibonsi. Ragazzo di 25 anni raggiunto in carcere da custodia cautelare

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Poggibonsi hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere ad un 25enne della città valdelsana per vari reati che vanno dalla tentata violenza carnale, alle molestie e disturbo alle persone, al danneggiamento, all'aggressione, alla minaccia a pubblico ufficiale ed all'interruzione di pubblico servizio

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Poggibonsi hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere ad un 25enne della città valdelsana per vari reati che vanno dalla tentata violenza carnale, alle molestie e disturbo alle persone, al danneggiamento, all'aggressione, alla minaccia a pubblico ufficiale ed all'interruzione di pubblico servizio. I fatti sono stati fatti risalire al periodo che va dal luglio 2008 al gennaio 2009.

L'uomo, che si trova già in carcere per altri motivi, è accusato di aver aggredito, fisicamente e verbalmente, in più occasioni le sue vittime, tutte donne, costringendole, almeno in una circostanza, a subire veri e propri atti sessuali. Per non essere stato assecondato nelle sue perversioni, aveva forato gli pneumatici della macchina della vittima del momento.

Durante l'ultimo episodio, risalente al gennaio di quest'anno, l'uomo arrivò al punto di minacciare l'aggressione ad una infermiera qualora il personale della Polizia di Stato non si fosse recato presso l'ospedale di Poggibonsi, luogo ove si trovava in quel momento, per accompagnarlo a casa; in tale circostanza, visti i trascorsi e ritenuta credibile la minaccia prospettata, gli uomini del Commissariato si sono trovati costretti ad assecondare, almeno in parte, tale immotivata richiesta. Da qui, anche l'accusa di minaccia a pubblico ufficiale ed interruzione di pubblico servizio.

Pubblicato il 22 maggio 2009

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su