Acqua con le bollicine gratis dai fontanelli di Barberino e Tignano

Grazie ad un investimento del Comune le ‘case dell’acqua’ di Barberino e Tignano si rifanno il look: entro l’anno erogheranno in forma gratuita anche l'acqua gassata

 BARBERINO TAVARNELLE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nel Chianti l’acqua del sindaco piace. E’ buona, rispetta l’ambiente e garantisce qualità ai suoi consumatori che tra i più affezionati annovera intere famiglie, bambini e cittadini che appartengono alle fasce più deboli, come gli anziani. A Barberino Tavarnelle, dove sono presenti ben 7 impianti di erogazione, situati in varie aree del territorio tra cui San Donato, Sambuca, Tavarnelle, Barberino, Tignano, Marcialla e Vico, quella di recarsi al fontanello per approvvigionarsi di acqua alla spina gratis, è diventata una pratica sempre più diffusa. Ed è il successo dato anche dalla realizzazione di diverse 'case dell’acqua' nate tra i borghi e le piazze del territorio di Barberino Tavarnelle, cresciuto di anno in anno, che ha stimolato il Comune ad investire sulla promozione dell’acqua pubblica.

“Avviamo un percorso di riqualificazione degli impianti esistenti - annuncia il sindaco David Baroncelli - partendo da quelli di Barberino e Tignano che saranno sostituiti e realizzati ex novo con un valore aggiunto: il nuovo sistema di distribuzione di questi due impianti offrirà gratuitamente anche l’acqua con le bollicine che sappiamo occupare un posto di rilievo tra le preferenze dei cittadini”.

Gli impianti, per i quali sono già partiti i lavori, saranno in funzione entro l’anno. L’intervento è realizzato grazie alla collaborazione tra il Comune e Publiacqua, il gestore del servizio idrico integrato. Sono tanti i vantaggi ambientali ed economici legati all’utilizzo dei fontanelli. “La riduzione dei rifiuti e degli imballaggi è uno dei principali - aggiunge il sindaco - si tratta di un sistema di erogazione dell’acqua che ci permette di abbattere notevolmente il consumo delle bottiglie di plastica. Inoltre, riducendo i trasporti per la distribuzione, limitiamo considerevolmente le emissioni di Co2 in atmosfera”. Una curiosità: i cittadini di Barberino Tavarnelle amano fare scorta di acqua pubblica soprattutto nel fine settimana, ma non sono pochi coloro che durante la settimana, nei giorni lavorativi, vi si recano nel tardo pomeriggio.

Potrebbe interessarti anche: Prefettura di Firenze: riapertura scuole in presenza per anno scolastico 2021/22

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 1 settembre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su