Acquedotto non potabile, a Colle di Val d'Elsa acqua ogni due giorni

"Novità in vista per gli utenti dell'acquedotto non potabile che serve le zone che riguardano Agrestone, Agrestino, Querciolaia, Campolungo e Casabassa. Visto che persistono problemi con il funzionamento dell'impianto per raggiungere una massima efficienza, il servizio di approvvigionamento idrico verrà suddiviso in maniera equa tra le varie zone"

  • Condividi questo articolo:
  • j

Questo il comunicato del Comune di Colle di Val d'Elsa sull'erogazione dell'acqua in alcune zone della città.

"Novità in vista per gli utenti dell'acquedotto non potabile che serve le zone che riguardano Agrestone, Agrestino, Querciolaia, Campolungo e Casabassa. Visto che persistono problemi con il funzionamento dell'impianto per raggiungere una massima efficienza, il servizio di approvvigionamento idrico verrà suddiviso in maniera equa tra le varie zone. 

L'acqua verrà quindi fatta arrivare per due giorni consecutivi nella zona di Campolungo e per gli altri due giorni per i restanti quartieri della città interessati dall'acquedotto. Una alternanza di erogazione che andrà avanti verosimilmente fino a tutto agosto. 

«Ci sono sempre più utenti che usufruiscono del servizio per irrigare orti e giardini – ha precisato l'assessore Alberto Galgani – e in questo periodo non possiamo garantire l'acqua a tutte le zone nello stesso momento. Per questo abbiamo deciso di suddividere in modo equo l'erogazione tra i vari quartieri della città. Siamo consapevoli del disagio, ma in questo momento questa che abbiamo adottato risulta la soluzione più logica»".

Pubblicato il 12 luglio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su