Aggredito agente di polizia penitenziaria a San Gimignano

Ieri 14 maggio si è verificato purtroppo un caso di aggressione ai danni di un appartenente agli Agenti di Polizia Penitenziaria della C.R. di San Gimignano

 SAN GIMIGNANO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Riferisce la notizia la segreteria provinciale della UILPA Polizia Penitenziaria: "Il collega, nel tentativo di far rispettare una Disposizione di Servizio, è stato spintonato da un detenuto di origine italiana già in stato di isolamento disciplinare, ubicato quindi in una sezione molto delicata dove attualmente ci sono dei detenuti anche in isolamento sanitario, tra cui un positivo al Covid-19. Inoltre, lo stesso detenuto, è proveniente dalla C.C. di Modena dove si è reso protagonista della famosa rivolta di qualche mese fa nella quale i detenuti devastarono l'intero carcere. Un plauso va al collega, perché chi cerca di far rispettare le regole e il proprio lavoro a dei soggetti che delle regole se ne "infischiano" altamente, va sempre sostenuto e valorizzato specie se poi, a causa di una vile aggressione, si è dovuti ricorrere a cure ospedaliere come in questo caso. Al collega coinvolto nella triste vicenda, va tutta la nostra solidarietà e vicinanza auspicando una rapida guarigione".

Potrebbe interessarti anche: I Rioni annullano il Pigio 2020

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 15 maggio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su