Al Politeama Marianella Bargilli è la Signora delle Camelie

Protagonista è Margherita Gautier, la più bella cortigiana di Parigi. I fiori che tiene con sé quando va a teatro e diventano il simbolo della sua disponibilità al corteggiamento

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Una storia d’amore senza tempo che riporta alle atmosfere parigine del primo Ottocento. La signora delle Camelie, un classico intramontabile di Alexandre Dumas Fils a cui Verdi si ispirò per La Traviata, è il prossimo spettacolo della stagione congiunta dei Teatri della Valdelsa. L’appuntamento è per martedì 30 gennaio alle 21. Sul palco volti noti del teatro e del piccolo schermo, Marianella Bargilli, Ruben Rigillo, Silva Siravo e Carlo Greco per la regia di Matteo Tarasco.

La Signora delle Camelie. Protagonista è Margherita Gautier, la più bella cortigiana di Parigi, conosciuta come ‘la signora delle camelie’, i fiori che tiene con sé quando si reca a teatro e che diventano il simbolo della sua disponibilità al corteggiamento. Conti, duchi, personaggi altolocati sono i suoi amanti e protettori fino a quando non incontra Armando e, per amore, decide di cambiare vita. Il personaggio è ispirato a Marie Duplessis, una celebre figura di cortigiana divenuta contessa di Perrégaux. Un viaggio nel profondo dell’animo umano, dove le contraddizioni più aspre si fondono, in un gioco continuo tra Eros e Thanatos, amore e disperazione.

La stagione teatrale congiunta è organizzata dai Comuni di Certaldo, Colle di Val d'Elsa  e Poggibonsi, dalla Fondazione Elsa – Culture comuni, dall'Azienda speciale Multiservizi di Colle di Val d’Elsa e dalla Società GrandeSchermo. Tra gli sponsor della stagione Unicoop Firenze ed Elsauto Centrocar.

Per informazioni e biglietti:
www.politeama.info 
biglietteria@politeama.info 
0577-983067.

Pubblicato il 25 gennaio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su