Vivaio Il Roseto

Al Roncalli il prof. Micera del Sant'Anna di Pisa parla di neurotecnologia

Lunedì 28 marzo, alle 17.30 su Teams, un nuovo appuntamento della rassegna ''Caffè Scientifici'' promossa dagli studenti del Liceo scientifico delle Scienze Applicate dell'IIS Roncalli di Poggibonsi, coordinati dalla prof.ssa Gianna Trapassi

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Lunedì 28 marzo, alle 17.30 su Teams, un nuovo appuntamento della rassegna “Caffè Scientifici” promossa dagli studenti del Liceo scientifico delle Scienze Applicate dell’IIS Roncalli di Poggibonsi, coordinati dalla prof.ssa Gianna Trapassi. Ospite dell’incontro dal titolo "Le frontiere della neurotecnologia", il Professor Silvestro Micera, Professore ordinario di Bioelettronica alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

La neuroingegneria è una nuova disciplina che combina ingegneria tra cui micro e nanotecnologia, elettrica e meccanica e informatica con neuroscienze cellulari, molecolari e cognitive con due obiettivi principali: aumentare la nostra conoscenza di base di come funziona il sistema nervoso; sviluppare sistemi in grado di ripristinare le funzioni in persone affette da diversi tipi di disabilità neurale. Negli ultimi anni, diversi innovazioni sono stati raggiunti dai neuroingegneri in particolare sullo sviluppo di neurotecnologie in grado di ripristinare le funzioni sensomotorie nelle persone disabili.

Durante l’incontro il Professor Micera fornirà diversi esempi su come le interfacce impiantabili possono essere utilizzate per ripristinare le funzioni sensoriali (feedback tattile per protesi manuali, visione), motorie (presa, locomozione) e autonomiche (per diabete di tipo 2 e problemi cardiovascolari) e come possono essere utilizzate anche per comprendere funzioni cognitive come il linguaggio e il processo decisionale.

Silvestro Micera è attualmente Professore Ordinario di Ingegneria Biomedica presso la Scuola Superiore Sant'Anna (SSSA, Pisa, Italia) e presso l'Ecole Polytechnique Federale de Lausanne (Losanna, Svizzera) dove è titolare della Cattedra della Fondazione Bertarelli in Neuroingegneria traslazionale.

Gli interessi di ricerca del Dr. Micera comprendono lo sviluppo di neuroprotesi basate sull'uso di interfacce neurali impiantabili con il sistema nervoso centrale e periferico per ripristinare la funzione sensoriale e motoria nelle persone con disabilità. In particolare, è attualmente coinvolto in esperimenti traslazionali per il controllo delle protesi della mano negli amputati e nel ripristino della funzione vestibolare, della presa e della locomozione in diversi disturbi neurologici.

È autore di oltre 300 articoli WoS peer-reviewed e di numerosi brevetti internazionali. Attualmente è Associate Editor di IEEE Transactions on Neural Systems and Rehabilitation Engineering e di IEEE Transactions on Medical Robotics and Bionics. È anche membro dei comitati editoriali del Journal of Neuroengineering and Rehabilitation e del Journal of Neural Engineering.

“Siamo contenti di poter ospitare il Prof. Micera e di poter proporre un incontro altamente formativo su una tematica scientifica innovativa come quella delle neurotecnologie”, commenta il Dirigente scolastico Gabriele Marini.

Per iscriversi all’incontro online è necessario compilare il form nella home del sito www.iisroncalli.edu.it 

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Impianti di riscaldamento, dal primo aprile scatta lo spegnimento in anticipo di due settimane

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 26 marzo 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su