Al Teatro dei Varii di Colle gli spettacoli dei ragazzi del Primo Comprensivo

Tre giorni di spettacoli, che arrivano alla fine di un lungo lavoro durato un anno

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Tre giorni di spettacoli, che arrivano alla fine di un lungo lavoro durato un anno. Sono quelli che si terranno da giovedì 16 a sabato 18 maggio, quando sedici classi della scuola primaria del Primo Comprensivo Didattico di Colle di Val d’Elsa saliranno sul palco del rinnovato Teatro dei Varii, a conclusione del laboratorio di musical.

«La riapertura al pubblico del Teatro dei Varii è stata fondamentale per più motivi - fanno sapere le insegnanti -. In primis abbiamo pensato di valorizzare la struttura comunale, da poco riaperta, che è un fiore all’occhiello della città e che merita di essere vissuta e conosciuta. Inoltre l’ambiente teatrale permette lo sviluppo della cultura e del teatro, rivolto sia ai grandi che ai bambini. Lo spettacolo infatti sarà la fase conclusiva di un percorso creativo e formativo, che i più piccoli hanno sviluppato nelle singole classi e darà loro la possibilità di sentirsi “protagonisti” per un giorno avvicinando inoltre gli adulti ad un mondo troppo spesso lasciato da parte in questo periodo storico».

Gli spettacoli si articoleranno nel corso dei tre giorni, destinati alla rassegna “Rivediamo-ci ai Varii”. Giovedì 16 maggio, dalle ore 16.45, si articoleranno sul palcoscenico le classi quarte di Gracciano e della Salvetti e le classi terze della Salvetti.

Venerdì 17 maggio, a partire dalle ore 17.30, sarà invece la volta delle quinte e delle seconde della Salvetti. Infine, sabato 18 maggio, a partire dalle ore 15.00, sarà il momento delle prime della Salvetti e della prime, seconde e quinte di Gracciano.

Gli spettacoli saranno diretti da Isabella Gozzi, Catia Caltabiano, Virginia Ciulla e Giulia Benenati che si sono occupate per conto dell’Associazione Amici del Musical dell’allestimento, delle coreografie, delle musiche e della regia, coadiuvate dal prezioso aiuto delle maestre delle classi coinvolte, durante tutto l’anno scolastico. «Una degna conclusione – commentano - che speriamo possa dare ai bambini prima di tutto soddisfazioni alternative ma pur sempre ludiche che offre il magico mondo del musical».

Pubblicato il 10 maggio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su