Al via il bando per una borsa di studio in memoria di Folco Celati

Folco non era un eroe dei nostri tempi, era un uomo che ha vissuto una vita semplice improntata all’altruismo, al rispetto per il prossimo, all’umiltà, alla dignità e al coraggio

 FOLCO CELATI
  • Condividi questo articolo:
  • j

E’ di questi giorni la pubblicazione di un bando nazionale per una Borsa di Studio destinata ai figli dei dipendenti del Corpo dei Vigili del Fuoco, caduti in servizio o vittime di infortuni sul lavoro che desiderano completare la loro formazione con un Corso di Laurea.

Il Bando è intitolato a Folco Celati, un Vigile del fuoco scomparso a Febbraio dello scorso anno.

Folco non era un eroe dei nostri tempi, era un uomo che ha vissuto una vita semplice improntata all’altruismo, al rispetto per il prossimo, all’umiltà, alla dignità e al coraggio con cui ha affrontato anche la sofferenza. Aveva 73 anni quando una malattia inesorabile non gli ha lasciato scampo e lo ha sottratto ai suoi affetti più cari.

Chi lo ha conosciuto ne ha un ricordo toccante per la grande sensibilità dell’uomo che viveva il suo mestiere come una missione e che gli è valsa l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro per i meriti conquistati sul campo, della quale per modestia non amava parlare. Un impegno umano e sociale che trascendeva le ore in cui indossava la divisa ed era impegnato anche a trasmettere i suoi valori ai giovani che hanno avuto la fortuna di averlo come istruttore, ma caratterizzava ogni aspetto della sua vita.

Sua moglie Elda Lettieri e sua figlia Camilla hanno voluto, con la promozione di questo Bando, tributargli un omaggio che non è un riconoscimento ma un segno di profonda gratitudine e di amore per un uomo che anche nella malattia ha trovato il modo di trasmettere il suo personale  senso della vita, quello che va trovato nelle piccole cose per le quali merita vivere ogni giorno fino all’ultimo con profonda  gratitudine.

Il Bando intitolato a Folco Celati con scadenza 31 Luglio 2021, è riservato proprio ai giovani iscritti all’Università nell’anno accademico 2020/2021 e può essere scaricato su www.anvvf.it - info: borsedistudio@anvvf.it.

Chi volesse sostenere l’iniziativa può farlo acquistando il libro Fiammiferino Svedese - E.Lettieri A.Siani - ed. A.L.A. Libri, nel quale la moglie Elda insieme allo scrittore Arsenio Siani raccontano l’uomo e il suo perscorso di vita attraverso aneddoti ed interviste. I diritti d‘autore del libro saranno destinati al Fondo Folco Celati, oppure facendo una donazione:

- IBAN IT69N0842571941000040316085 intestato alla moglie Elda Lettieri, presso la Banca di Cambiano;
- IBAN IT77N0306913244074000005891 Ass. Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale presso Banca Intesa S.Paolo.

In entrambi i casi è indispensabile specificare nella causale: elargizione liberale a sostegno borsa di studio fondo "Folco Celati".

Potrebbe interessarti anche: Le porte di Usca sono sempre aperte: attivo il bando di selezione

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 26 marzo 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su