Al via la Festa medievale di Monteriggioni, sabato con giullari, musici e saltimbanchi

Giocolieri, saltimbanchi, musici per le vie e le piazze del castello. Saranno loro i protagonisti del sabato di "Monteriggioni di Torri si corona" il 9 luglio per un nuovo appuntamento con l’edizione 2016 della Festa che riporta il borgo turrito indietro nel tempo.

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Giocolieri, saltimbanchi, musici per le vie e le piazze del castello. Saranno loro i protagonisti del sabato di "Monteriggioni di Torri si corona" il 9 luglio per un nuovo appuntamento con l’edizione 2016 della Festa che riporta il borgo turrito indietro nel tempo. 

Il programma – Le porte del Castello si apriranno alle 15,30 mentre gli spettacoli itineranti avranno  inizio alle 16,30 con artigiani al lavoro, il mercato delle merci, gli imbonitori  e i giochi per grandi e piccoli. Dalle ore 17 saranno i giullari, i musici i saltimbanchi e i giocolieri ad affascinare cittadini e turisti invadendo le piazze e le strade del Castello. Dalle ore 18 via agli spettacoli con “Lumina et Incanta” a cura di Arte Are con il Giullarjocoso e la Dama della Luna; a seguire il gran corteo del gruppo storico l’Agresto  con la rievocazione storica del “Matrimonio tra Messer Duccio Tolomei e la bella Baldesca  di Ghinibaldo di Saracino da Strove”. Alle ore 19,45 i festeggiamenti proseguiranno in compagnia dei Monteriggioni Ensemble con “Il ritmo, la Forza, la grazia” e a seguire sarà il ventriloquo Dante Cigarini ad intrattenere grandi e piccoli. In serata spazio a Thomas Blackthorne, il fachiro, Giullarjocoso e la Dama della Luna in “La lanterna d’Oriente”, i Giullari del Carretto e il teatro del Ramino con un grande spettacolo di trampoli e luci “Ita missa est…”. Per concludere il programma del sabato da Porta Fiorentina arriveranno Bacco e il gran Corteo dei Folli, mentre Messer Lurinetto inviterà tutti i presenti al ballo con la Giostra. 

In Piazzetta Fontebranda per tutto il pomeriggio e fino a notte ci sarà l’intrattenimento con il Teatro dei Burattini, i Giullari del Carretto, i comici itineranti Memento Ridi, lo spettacolo di danza di Vita nova “Il gigante verde alla corte di Artu’”, il ventriloquo Cigarini e le musiche e le canzoni dal XIII al XV secolo a cura dei Novus Amor.

Pubblicato il 8 luglio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su