Al via misure economiche e reti sociali per far fronte all'emergenza Coronavirus

Già attiva una rete di associazioni e negozi per aiutare le persone in difficoltà con spesa a domicilio

 MONTERIGGIONI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il Comune di Monteriggioni è pronto ad attivare iniziative straordinarie a sostegno delle famiglie per rispondere alle conseguenze economiche e sociali dell'emergenza sanitaria nazionale legata al Coronavirus, in attesa delle misure che il governo dovrebbe emanare a breve. La giunta adotterà una delibera che prevede la sospensione dei pagamenti delle rette degli asili nido nel periodo di interruzione dei servizi educativi e una delibera, da portare in approvazione in consiglio comunale, per sospendere il pagamento della mensa e del trasporto scolastico per lo stesso periodo di interruzione dell'attività didattica. L'amministrazione comunale, inoltre, ha già attivato una rete di associazioni e negozi del territorio per il servizio di consegna della spesa a domicilio rivolto alle persone anziane o con difficoltà motorie che non possono uscire per acquistare beni di prima necessità.

Sospensione delle rette per asili nido, della mensa e del trasporto scolastico. "Siamo consapevoli - spiega il sindaco di Monteriggioni, Andrea Frosini - dei sacrifici economici e sociali che la collettività sta affrontando e abbiamo ritenuto doveroso iniziare ad attivare alcune misure per far fronte a questa situazione straordinaria, in attesa di quelle che varerà il governo".

Rete di associazioni e negozi per spesa a domicilio. "E' già operativa, invece - aggiunge il primo cittadino di Monteriggioni - la rete di supporto alle persone in difficoltà che abbiamo attivato contando sulla collaborazione di associazioni e negozi, che ringrazio per la disponibilità e la sensibilità mostrata in questo momento straordinario".

L'iniziativa è gratuita e già attiva nelle zone di Quercegrossa-La Ripa, contattando "La Bottega" al numero 0577-330381; Badesse, contattando "Madamadorè" al numero 0577-309235; Castellina Scalo, Castello di Monteriggioni, Abbadia Isola e Strove attraverso la Misericordia di Castellina Scalo che è possibile contattare al numero 0577-304155 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 11; Strove, con la Società Filarmonica, raggiungibile ai numeri 339-5495133, 331-2506960, 340-2615515 e 0577301105; San Martino e Tognazza, con l'Associazione culturale sportiva San Martino - La Tognazza, telefonando la mattina al numero 347-6453459; Belverde attraverso l'Oratorio Papa Francesco raggiungibile ai numeri 328-7073043, 347-8596527, 340-5854993 e 4385654935 con prenotazioni entro il lunedì sera e il giovedì sera. L'amministrazione comunale è a lavoro per raggiungere anche le altre frazioni e per ulteriori informazioni è possibile contattare l'assessore Diana Nisi al numero 340-3828345 e all'indirizzo di posta elettronica assessore.nisi@comune.monteriggioni.si.it.

Senso di responsabilità collettivo. "Ringrazio - aggiunge il sindaco Andrea Frosini - gli assessori e tutti gli uffici comunali che in questi giorni intensi e difficili stanno lavorando insieme a me per far fronte all'emergenza legata al Coronavirus e colgo l'occasione per ribadire la necessità di un'assunzione collettiva di responsabilità, evitando al massimo tutte le occasioni che possano esporre le persone al rischio di contagio. L'amministrazione comunale rimane a disposizione dei cittadini per ogni chiarimento, con possibilità di contattare il sindaco e gli assessori telefonicamente oppure via mail e di accedere agli uffici comunali con le limitazioni adottate dopo le disposizioni del governo, disponibili sul sito istituzionale www.comune.monteriggioni.si.it, in Primo piano e nella sezione dedicata agli Avvisi".

Potrebbe interessarti anche: Disinfestazioni nelle città come in Cina, ma è una fake news

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

Pubblicato il 11 marzo 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su