Alessio Cornamusini nella rosa dei nove al Pegaso per lo Sport

«Sono particolarmente contento - ha dichiarato Alessio Cornamusini - di essere entrato nella rosa dei nove, ed è sempre un onore per me essere su quel palco. Sono grato alla Regione che ogni anno premia con questo prestigioso riconoscimento gli atleti più meritevoli»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Una settimana particolarmente felice per lo sport di Castelfiorentino. Dopo la strepitosa vittoria di Alberto Bettiol al Giro delle Fiandre, Alessio Cornamusini ha partecipato ieri alla cerimonia di consegna del Pegaso  per lo sport, riconoscimento conferito ogni anno dalla Regione a tutti gli sportivi toscani che, nell’anno precedente, si sono distinti in competizioni di livello nazionale e internazionale. Alla cerimonia era presente anche l’Assessore alla Scuola e Attività Educative del Comune di Castelfiorentino.

Il Pegaso d’oro per lo sportivo toscano dell’anno è stato poi assegnato ad Alice Volpi (oro iridato nel fioretto ai Mondiali 2018) ma per Alessio Cornamusini è stata una grande soddisfazione essere entrato nella “rosa dei nove” selezionati dall’USSI (che rappresenta i giornalisti sportivi toscani) fra i quali è stato scelto lo “sportivo toscano dell’anno”.

«Sono particolarmente contento - ha dichiarato Alessio Cornamusini - di essere entrato nella rosa dei nove, ed è sempre un onore per me essere su quel palco. Sono grato alla Regione che ogni anno premia con questo prestigioso riconoscimento gli atleti più meritevoli».

Gli altri atleti e società entrati a far parte della “rosa” sono la campionessa di pattinaggio a rotelle Giada Cavataio, il karateka Simone Marino, l’atleta paralimpico Andrea Lanfri, la pallavolista Beatrice Parrocchiale, l’arbitro di calcio Gianluca Rocchi, la società di sitting volley femminile Dream Volley Pisa e la società di hockey su pista maschile Follonica Hockey 1952. Ad Andrea Lanfri e Gianluca Rocchi sono entrati insieme al vincitore tra i tre finalisti, e hanno ricevuto il Pegaso d’argento.

Alessio Cornamusini, che aveva ricevuto dal Sindaco di Castelfiorentino il “Talento castellano” già nel 2015, ha promosso lo scorso mese di novembre (mediante l’ASD “Gruppo Lasco” di cui è presidente) la “settimana dell’arrampicata”, grazie all’installazione di una struttura mobile in Piazza Gramsci. All’iniziativa  presero parte 23 classi dell’Istituto Comprensivo, per una stima complessiva di oltre 500 partecipanti, tra alunni e studenti delle scuole elementari e medie. Come ha sempre ricordato il campione di Castelfiorentino, fra i punti di forza di questa disciplina sportiva figurano l’aumento della fiducia in sé stessi e l’autostima personale: il migliore antidoto - insomma - per contrastare fenomeni quali l’emarginazione e il bullismo, che ne è una diretta emanazione.

Pubblicato il 12 aprile 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su