Vivaio Il Roseto

All'Archeodromo "Il Ritorno di Razo". Appuntamento il 15 novembre a Poggio Imperiale

Gli abitanti del villaggio infatti metteranno in scena "Il ritorno di Razo", il dominus della città. Questo il tema. La città di Bari, nella lontana Apulia, è stata conquistata nel 847 da Khalfun, un capo berbero tunisino che si è dichiarato primo emiro della città. Il secondo emiro Muffarag-ibn-Sallám ha poi ampliato il suo territorio fino a comprendere ben ventiquattro grandi insediamenti; ma Muffarag ha governato sino al 856, quando è stato ucciso dai suoi stessi Berberi

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Dopo il successo dell’ultimo evento, "Alle Armi", è già in programma per domenica 15 novembre un nuovo appuntamento all'Archeodromo di Poggio Imperiale ancora all’insegna del living history.

Gli abitanti del villaggio infatti metteranno in scena "Il ritorno di Razo", il dominus della città. Il percorso di storytelling avrà inizio alle 13.

Questo il tema. La città di Bari, nella lontana Apulia, è stata conquistata nel 847 da Khalfun, un capo berbero tunisino che si è dichiarato primo emiro della città. Il secondo emiro Muffarag-ibn-Sallám ha poi ampliato il suo territorio fino a comprendere ben ventiquattro grandi insediamenti; ma Muffarag ha governato sino al 856, quando è stato ucciso dai suoi stessi Berberi. Gli è succeduto il bellicoso ed astuto Sawdan, terrore dei cristiani e malefico demonio. Ora, nell'anno 871, la misura è colma e le truppe del nostro imperatore Ludovico II insieme a quelle del principe longobardo Adelchi assediano Bari.

«Razo, il nostro dominus, è stato convocato ed è lì con l'esercito a combattere. Ma notizie giunte al villaggio ci hanno fatto sapere che Bari è caduta e forse Razo sta tornando».

Pubblicato il 11 novembre 2015

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su