Altri 37 sanitari dipendenti sospesi perché non vaccinati

I provvedimenti deliberati oggi saranno applicati da domani

 FIRENZE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Altre 37 delibere di sospensione, dopo le 14 dei giorni scorsi, sono state firmate oggi a dipendenti dell’Azienda Usl Toscana centro per inosservanza dell’obbligo vaccinale. I 37 nuovi dipendenti sospesi sono 3 ausiliari specializzati, 3 fisioterapisti, 9 infermieri, 1 logopedista, 2 medici, 14 Oss, 1 ostetrica, 1 psicologo, 2 tecnici della prevenzione, 1 tecnico di radiologia.

Il provvedimento scatta all’avvenuta ricezione da parte del datore di lavoro dell’atto di accertamento del mancato rispetto dell’obbligo vaccinale che il Dipartimento della prevenzione ha formalizzato all’Azienda con pec. Con le delibere firmate oggi, per i 37 professionisti la sospensione troverà applicazione già da domani. Lo stesso atto di accertamento è stato inviato all’ordine professionale di competenza per gli adempimenti di legge.

Fino a questo momento sono 180 gli atti di sospensione adottati. Per avvenuta vaccinazione o per altre motivazioni che hanno dato luogo alla revoca, gli atti di revoca dei provvedimenti sono stati 36 per cui ad oggi sono 144 gli operatori attualmente sospesi.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus: 145 nuovi casi, aumentano i ricoveri. I decessi sono quattro

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 18 ottobre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su