Amianto a ''Le Piaggiole'', M5S: «Grazie al nostro intervento, la Giunta di Poggibonsi si impegna ad esplorare ulteriori possibilità di verifica dello stato delle coperture»

Il Movimento 5 Stelle di Poggibonsi: «La conclusione alla quale si è giunti è che l'Amministrazione si è impegnata ad esplorare tutte le praticabili strade che portino a una verifica fatta da un ente terzo, di modo che domani si possa dire che tutto il possibile sia stato fatto nell'ottica di ridurre al minimo rischi e pericoli per la cittadinanza»

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il Movimento 5 Stelle di Poggibonsi nelle ultime settimane si è occupato della situazione dell'ex fornace "Le Piaggiole" e della sua copertura in eternit di circa 15mila metri quadri. La vicenda è stata portata all'attenzione della commissione "Ambiente e Territorio" martedì 16 giugno. "Le Piaggiole" è stato recentemente sottoposto a perizia privata, ordinata dalla proprietà dietro segnalazione del Comune, al quale era pervenuta segnalazione dalla Asl competente. Da tale perizia si legge che tutte le coperture andranno smaltite entro tre anni.

«Balza immediatamente all'occhio la pesantezza delle conclusioni - affermano dal M5S di Poggibonsi - visto che la perizia è stata commissionata quindi pagata dalla proprietà, ma la circostanza principale è che si evidenzia un rischio piuttosto alto di aerodipersione delle fibre di amianto. D'altra parte non avrebbe alcun senso dare un termine relativamente breve, tre anni appunto per effettuare una rimozione con conseguente smaltimento che avrà un costo assai elevato. Se non ci fosse un reale rischio magari si sarebbe "consigliato" di stabilizzare le coperture evitando così una spesa ingente».

«Tralasciando incomprensioni e comportamenti non proprio collaborativi che in un recente passato ci sono stati tra noi del M5S e la Giunta - si legge nella nota - la conclusione alla quale si è giunti è che l'Amministrazione si è impegnata ad esplorare tutte le praticabili strade che portino a una verifica fatta da un ente terzo, di modo che domani si possa dire, stante le leggi e le normative vigenti e quelle purtroppo mancanti (la legge regionale sull'amianto ne è buon esempio), che tutto il possibile sia stato fatto nell'ottica di ridurre al minimo rischi e pericoli per la cittadinanza».

«Come gruppo M5S pertanto vogliamo ringraziare la altre opposizioni (Insieme Poggibonsi e Forza Italia), che ci hanno supportato in Commissione, e anche la Giunta comunale che non si è tirata indietro di fronte alla vicenda "Le Piaggiole" - concludono i 5 Stelle - chissà, forse siamo visti come polemici e piantagrane, come quelli disposti a far sempre confusione, ma non è così: tutto quello che viene fatto nell'interesse generale della cittadinanza troverà sempre il nostro appoggio e il nostro voto in Consiglio comunale. Se poi, come in questo caso, dovremo un pò faticare per farci ascoltare e capire, va bene lo stesso, la cosa importante è che certi impegni siano stati presi».

Pubblicato il 18 giugno 2015

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su