Amore e autismo: sul palco del Teatro Boccaccio la storia di Benedetta e Niccolò

Una giovane madre e il suo bambino, le aspettative e i progetti di una vita, fino a che la serenità della famiglia non viene cancellata da una diagnosi terribile: autismo

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Ve ne avevamo parlato un anno fa, quando a San Gimignano, nell'ambito della rassegna “Varie ed Eventuali – Ritratti della città, di donne e di libri” era stato presentato il libro "Benedetta e Niccolò – Una storia d’amore e autismo" (edizioni La Vita Felice, 16 euro). Sabato 8 aprile, alle ore 10.30 al Teatro Multisala Boccaccio di Certaldo arriva finalmente per Benedetta Bagni e l'autore Giorgio Bernard il momento della presentazione a lettori cittadini. Il nuovo libro di Giorgio Bernard racconta la storia, la vita e la quotidianità - con tutte le gioie e le difficoltà – di Benedetta e del figlio Niccolò, giovane affetto da una forma di autismo.

Una giovane madre e il suo bambino, le aspettative e i progetti di una vita, fino a che la serenità della famiglia non viene cancellata da una diagnosi terribile: autismo. Lo smarrimento che diventa paura, la ricerca di spiegazioni e speranze in un mondo sconfinato, quello medico e accademico, che sembra incapace di offrire risposte univoche. La frustrazione si trasforma a poco a poco in desiderio di isolamento e finisce con il generare una rabbia irrazionale e prepotente. Eppure una via d’uscita esiste ed è a portata di mano: la possibilità di intervenire, la dedizione amorevole di un’équipe di medici e operatori, che si stringono attorno al bambino e i suoi familiari per aiutarli a ritornare alla vita, tutti insieme.

Uno struggente racconto a due voci, quella della mamma e quella del piccolo, che parte a Certaldo. La storia vera di un percorso terapeutico e umano che li porterà a cercarsi, a corrersi incontro e, infine, a ritrovarsi, oltre l’autismo, e a scoprirsi cresciuti, come è normale che sia. Perché non c’è dolore o malattia che l’amore non sia in grado di sconfiggere: amore per i propri figli, per il proprio lavoro, amore per la vita. Amore a tutto tondo.

L'incontro, patrocinato dal Comune di Certaldo, in collaborazione con GrandeSchermo, sarà aperto dall'intervento del sindaco, Giacomo Cucini, e moderato dal giornalista Pietro Di Lazzaro.

La presentazione si replicherà al Cenacolo degli Agostiniani di Empoli domenica 9 aprile, alle ore 17, alla presenza del sindaco Brenda Barnini, moderatrice la giornalista Maria Antonietta Cruciata. 

Pubblicato il 7 aprile 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su