Diba '70 shop San Gimignano

Arrestate due donne: ricattavano un uomo dopo che una di loro c'era andata a letto

Ieri sera è scattata la trappola nei pressi di Monteriggioni, le due donne si sono recate in auto sul luogo precedentemente stabilito al fine di ritirare i primi 3mila euro dall'uomo, ma una volta ricevuta la busta con il denaro, precedentemente fotocopiato dai militari, sono giunti i Carabinieri ponendo fine alla loro azione. Le due donne sono state accompagnate presso la Caserma dei Carabinieri di Poggibonsi dove gli sono stati contestati gli addebiti e successivamente sottoposte agli arresti domiciliari presso le proprie abitazione, come disposto dal Pubblico Ministero della Procura Senese

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Castellina in Chianti, unitamente a quelli del Nucleo Operativo della Compagnia di Poggibonsi hanno arrestato in flagranza del reato di estorsione due donne B.E. di anni 31 e T.N.G. di anni 25, entrambe italiane.

Una delle due, dopo aver consumato un rapporto sessuale con un coetaneo alcune settimane fa, ha iniziato ad inviare pressanti ed espliciti sms e whatsapp con i quali gli richiedeva la somma di 6mila euro per comprare il proprio silenzio nei confronti della moglie dell’uomo.

Le richieste, che sono andate avanti per alcune settimane, ad un certo punto hanno visto anche l’ingresso e la partecipazione attiva della migliore amica della donna ed è proprio unitamente a quest’ultima che all’uomo è stato “intimato” di pagare la somma di danaro al fine di “dimenticare” il flirt avuto con una di loro e non mettere a repentaglio la serenità familiare.

Compreso di essere in un vicolo cieco, l’uomo si è rivolto ai Carabinieri denunciando il fatto.

Ieri sera è scattata la trappola nei pressi di Monteriggioni, le due donne si sono recate in auto sul luogo precedentemente stabilito al fine di ritirare i primi 3mila euro dall’uomo, ma una volta ricevuta la busta con il denaro, precedentemente fotocopiato dai militari, sono giunti i Carabinieri ponendo fine alla loro azione.

Le due donne sono state accompagnate presso la Caserma dei Carabinieri di Poggibonsi dove gli sono stati contestati gli addebiti e successivamente sottoposte agli arresti domiciliari presso le proprie abitazione, come disposto dal Pubblico Ministero della Procura Senese.

Pubblicato il 12 novembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su