Diba '70 shop San Gimignano

Arrestato 45enne che derubava signore anziane

I furti per la maggior parte venivano eseguiti al supermercato oppure nei pressi di cimiteri: l'uomo è stato posto agli arresti domiciliari

 EMPOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nella serata di ieri gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Caserta, in accordo con la Sezione Anticrimine del Commissariato di P.S. di Empoli, hanno eseguito una misura cautelare di arresti domiciliari a carico di un soggetto, italiano di anni 45 che, che nello scorso mese di aprile aveva compiuto una serie di furti aggravati sul territorio empolese. La misura veniva emessa dal GIP presso il Tribunale di Firenze su richiesta della Procura della Repubblica, a seguito di complesse e articolate indagini compiute da investigatori del Commissariato di P.S. di Empoli.

Le indagini venivano avviate a seguito di una serie di furti aggravati, consumati tutti con lo stesso modus operandi nei confronti di anziane signore che si trovavano nei parcheggi di supermercati e cimiteri con le proprie autovetture.  Il malfattore attendeva la vittima a bordo della propria auto appostato nel parcheggio e, nel momento in cui la signora si apprestava a partire con la vettura, con gesto fulmineo, gli apriva lo sportello del lato passeggero, impossessandosi della borsa che, generalmente, trovava appoggiata sul sedile anteriore destro. In talune circostanze, l’autore del reato riusciva anche ad eseguire dei prelievi di denaro fraudolenti, mediante le carte bancomat asportate alle vittime.

I capillari accertamenti, svolti su ogni episodio criminale consumato, consentivano a quest’Ufficio di contestare al soggetto, già noto alle forze dell’ordine, i reati di furto aggravato in tre distinti episodi avvenuti alla fine dello scorso mese di aprile: uno, avvenuto in Fucecchio all’interno del parcheggio del supermercato COOP di Fucecchio Via di Fucecchiello, mentre una signora si apprestava a partire con la propria autovettura, la raggiungeva, apriva lo sportello lato passeggero e strappava dalle mani della vittima la borsa contenente i suoi effetti personali e circa 80 euro, dopodiché si dava alla fuga su una vettura di colore scuro tipo VW Golf.

Un secondo episodio avvenuto all’interno del parcheggio del cimitero di Empoli di Via Valdorme, quando il malvivente a bordo della propria autovettura VW Golf di colore nero, bloccava  una signora mentre si apprestava ad uscire con la sua autovettura dallo stallo del parcheggio, dopodiché la raggiungeva e dopo avergli aperto lo sportello gli asportava la borsa riposta sul sedile lato passeggero, poi si portava presso uno sportello ATM e con il bancomat della vittima prelevava la somma di 500 euro in due operazioni da 250 euro ciascuna, il tutto con l’aggravante della continuazione.

Altro episodio cominciava nel parcheggio del supermercato COOP di Empoli Via Sanzio, dove il soggetto, a bordo della sua auto VW Golf seguiva una anziana vittima sino alla sua abitazione nei pressi di di Via Della Repubblica, poi raggiungeva la donna nel garage mentre la stessa stava parcheggiando l’autovettura, quindi apriva lo sportello lato passeggero e strappava la borsa dalle mani della donna con all’interno effetti personali e circa 200 euro, dandosi alla fuga. Successivamente, mediante l’utilizzo della carta bancomat della vittima, tentava alcuni prelievi allo sportello ATM dell’Ufficio Postale di Empoli con esito negativo.

Si rileva che il quarantacinquenne era già stato tratto in arresto, in flagranza di reato, dagli agenti della Sezione Anticrimine del Commissariato per furto con destrezza ai danni di una signora anziana commesso il pomeriggio del 28/04/21. Nella circostanza, una signora empolese di anni 78 chiamava tramite il servizio NUE112 la centrale operativa del Commissariato di P.S. di Empoli, chiedendo soccorso in quanto mentre percorreva in macchina Via Martini, una auto scura le si poneva davanti e ne usciva una persona, che le rubava la borsa aprendo all’improvviso la portiera della sua auto, per poi risalire sulla sua automobile ed allontanarsi. La Centrale Operativa immediatamente inviava in zona le pattuglie disponibili e, a circa 500 metri dal luogo del reato, in via G.B. Vico, gli agenti incrociavano una Vw Golf di colore scuro, con a bordo un soggetto noto alle forze dell’ordine, che veniva immediatamente fermato. All’interno della sua auto i poliziotti rinvenivano sul sedile posteriore la borsa appena rubata con documenti ed effetti personali, ma senza somme di denaro. Poiché la vittima del reato riferiva di avere in borsa circa 700 Euro, si eseguiva una accurata perquisizione e si rinveniva tutta la somma appena sottratta all’interno del cassettino porta oggetti. Alla signora vittima del delitto, ancora molto scossa da quanto accaduto, veniva restituita la sua borsa con gli effetti personali e tutto il denaro sottratto. Successivamente all’arresto il soggetto si allontanava dal territorio empolese, per spostarsi nel casertano, dove ieri veniva tratto in arresto dagli agenti della Squadra Mobile di Caserta che eseguivano la misura emessa dalla Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti anche: Incendio nell'area dismessa privata della ex Montevivo

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 10 settembre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su