Diba '70 shop San Gimignano

Atti vandalici a Certaldo, Altrapolitica: «Cosa pensa di fare l'amministrazione comunale?»

La prima scorreria è avvenuta sabato 27 maggio nel parcheggio dei residenti del borgo alto, dove i vandali sono saliti sulle automobili in sosta, rompendo vetri e danneggiandole. La seconda è accaduta nella notte fra il 2 e il 3 giugno nel parcheggio del nuovo centro commerciale Coop a Certaldo, a poca distanza dal trafficato viale Matteotti, dove sono state danneggiate due auto della cooperativa Minerva, la prima automobile ribaltata e da gettare via, la seconda seriamente danneggiata

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

In questi ultimi giorni nel comune di Certaldo si sono verificati dei raid contro le automobili dei cittadini di Certaldo Alta e di una cooperativa che assisti disabili, anziani e malati di Alzheimer. A riportarlo è il partito "Altrapolitica". 

La prima scorreria è avvenuta sabato 27 maggio nel parcheggio dei residenti del borgo alto, dove i vandali sono saliti sulle automobili in sosta, rompendo vetri e danneggiandole. La seconda è accaduta nella notte fra il 2 e il 3 giugno nel parcheggio del nuovo centro commerciale Coop a Certaldo, a poca distanza dal trafficato viale Matteotti, dove sono state danneggiate due auto della cooperativa Minerva, la prima automobile ribaltata e da gettare via, la seconda seriamente danneggiata.

«Dopo gli ennesimi atti vandalici che si sono succeduti nel nostro comune - si legge in una nota -, ci chiediamo quali espedienti pensa di mettere in atto l’amministrazione comunale, per salvaguardare la sicurezza dei cittadini e dei loro beni. Negli ultimi tempi abbiamo assistito, in collaborazione con l’unione dei comuni, al dimezzamento dei servizi e degli uomini della polizia municipale. Inoltre non stati presi in considerazione, come ha fatto l’amministrazione comunale di Empoli, i controlli del vicinato e l’installazione di telecamere di videosorveglianza. Questo fa presentire che, per l’amministrazione comunale, la sicurezza dei cittadini e dei loro beni, non è una priorità». 

Pubblicato il 12 giugno 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su