Autonoleggio e bed and breakfast: la scelta ideale per un viaggio d'affari nel territorio senese

I luoghi da visitare, nel territorio senese, sono infiniti. Per chi non conosce la regione, la scelta più semplice è quella di percorrere la Via del Vino, prendendosi il tempo necessario per ammirare i magnifici paesaggi delle colline toscane, e fermarsi in uno (o in tutti) dei nove comuni collegati dalla statale 222 per degustare i prodotti enogastronomici locali o visitare cantine vinicole e oleifici del territorio

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

La città del Palio attira un flusso continuo di visitatori, da ogni angolo del mondo ed in ogni stagione. Turisti, ma anche businessmen. Per far scoprire Siena e i suoi dintorni a clienti, fornitori e collaboratori italiani o stranieri, per rafforzare lo spirito di squadra all'interno dell'azienda o premiare i propri impiegati per un risultato ottenuto, esiste una soluzione semplice ed efficace: affittare un'automobile e prenotare un bed and breakfast.

On the road sulla strada del Chianti Classico

Siena è facilmente percorribile a piedi, e tutti ne conoscono lo splendore. Piazza del Campo, i bar e i ristoranti della città sono perfetti per un meeting d'affari di una giornata. Ma che fare e dove andare se le riunioni si svolgono durante due o più giorni? Per un'attività di team building è invece meglio restare in città o partire alla volta dell'esplorazione?

La prima cosa di cui occuparsi all'arrivo di un cliente in viaggio d'affari è l'organizzazione logistica. Il noleggio di un'auto a Siena è l'opzione ideale: più semplice e pratico rispetto alla locazione in un paesino, permetterà al proprio ospite di spostarsi facilmente e comodamente nei dintorni della città, in totale autonomia. Utilitaria, monovolume, automobile sportiva... A seconda della società, del cliente e dello scopo del meeting,  si potrà lasciare il proprio ospite libero di scoprire da solo il territorio, oppure accompagnarlo durante il viaggio. In entrambi i casi, per maggiore comodità ma anche per una questione di costi e di assicurazioni, è consigliabile prendere un'automobile in affitto.
I luoghi da visitare, nel territorio senese, sono infiniti. Per chi non conosce la regione, la scelta più semplice è quella di percorrere la Via del Vino, prendendosi il tempo necessario per ammirare i magnifici paesaggi delle colline toscane, e fermarsi in uno (o in tutti) dei nove comuni collegati dalla statale 222 per degustare i prodotti enogastronomici locali o visitare cantine vinicole e oleifici del territorio.

In agriturismo tra Dante e le balene

Dopo l'affitto di un'automobile bisognerà pensare all'alloggio degli ospiti. Ad una ventina di chilometri da Siena si trova il borgo medievale di Monteriggioni. La sua cinta muraria, sormontata da 14 torri di vedetta, è rimasta intatta nei secoli, tanto che perfino Dante Alighieri, che aveva potuto ammirare le poderose mura ed il castello di Monteriggioni, ne rimase talmente colpito da rendergli omaggio con una citazione nel 31° canto dell’Inferno. Il luogo è pittoresco e affascinerà tanto un cliente quanto i dipendenti da ricompensare con un viaggio low cost per aver concluso con successo un progetto o da motivare con attività di team building.

Da non dimenticare poi il borgo di Montalcino, a una quarantina di chilometri da Siena e celebre in tutto il mondo per il suo Brunello. Il paese della Val d’Orcia accoglie un Duomo originario del 14° secolo e numerose chiese, abbazie e conventi, mentre le mura della città e il castello risalgono invece al 13° secolo. Enogastronomia, arte, religione, storia e... balene! Per stupire un'ultima volta i propri ospiti basterà portarli in visita alla località Poggio alle Mura, dove sono stati ritrovati i resti di Brunella, una balena vissuta nel periodo pliocenico quattro milioni di anni fa. Gli agriturismi nel territorio sono numerosi e rappresentano un'opzione di alloggio perfetta e in linea con lo spirito rustico ma raffinato della regione.

Noleggiata un'automobile e prenotato il bed and breakfast, non resta che andare ad accogliere i propri ospiti.

Pubblicato il 17 maggio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su