Ballottaggio a Colle: la posizione di Io Cambio e due incontri pubblici con Bargi e Donati

«Non daremo una direttiva di voto ai nostri elettori, ma vogliamo che questi, i quali hanno creduto fortemente nel progetto e nel nostro programma, siano messi nella condizione di scegliere il sindaco che meglio possa portare avanti alcune delle idee e dei nostri progetti principali. Abbiamo sempre portato avanti una campagna elettorale propositiva e così vogliamo continuare a fare. Per questo abbiamo organizzato due incontri, uno dopo l'altro»

Colle di val d'elsa
  • Condividi questo articolo:
  • j

AGGIORNAMENTO: Incontri annullati


Due incontri pubblici per dare la possibilità alla cittadinanza di farsi un'idea propria sui candidati Angela Bargi e Alessandro Donati, che si sfideranno al ballottaggio domenica 9 giugno. Sono quelli che ha organizzato la lista civica Io Cambio - Insieme si può in programma per dopo domani.

«Abbiamo sempre ribadito, nel corso della campagna elettorale, la totale indipendenza da partiti, inoltre abbiamo sempre comunicato con forza che non avremmo fatto apparentamenti con nessun eventuale candidato sindaco al ballottaggio e così faremo - fa sapere la lista civica con una nota stampa -. Rimanendo coerenti, non daremo una direttiva di voto ai nostri elettori, ma vogliamo che questi, i quali hanno creduto fortemente nel progetto e nel nostro programma, siano messi nella condizione di scegliere il sindaco che meglio possa portare avanti alcune delle idee e dei nostri progetti principali. Abbiamo sempre portato avanti una campagna elettorale propositiva e così vogliamo continuare a fare. Per questo abbiamo organizzato due incontri, uno dopo l'altro».

L'appuntamento è domenica 2 giugno all'interno della propria sede, in Via Oberdan, 52: alle ore 21.00 con il candidato Angela Bargi e alle ore 22.00 con il candidato Alessandro Donati.

«I candidati sindaci che si affronteranno al ballottaggio saranno chiamati a parlare di alcune tematiche care al nostro progetto ed eventualmente ad impegnarsi nel portare avanti alcune delle idee principali che la lista ha inserito nel proprio programma elettorale. Così facendo - conclude - vogliamo dare la possibilità ai propri elettori di formare autonomamente il proprio pensiero e la propria idea alla luce del candidato che meglio riuscirà ad incarnare alcuni principi cardine della lista Io Cambio, lasciando al singolo elettore la decisione secondo lui migliore».

Pubblicato il 31 maggio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su