Barberino Tavarnelle manda tutti in orbita con il primo videogioco interattivo

Immaginate di vivere nel futuro, spostando le lancette del tempo in avanti di oltre un secolo, nell'anno 3308

 BARBERINO TAVARNELLE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Tutti in orbita! Ha inizio il viaggio cosmico nel futuro. Il videogioco è curato dall’operatore Opc Marco Merico e dall’astrofisica Silvia Giomi. On line il primo videogioco interattivo per ragazzi curato dall’Osservatorio polifunzionale del Chianti

Mettete una sera di primavera, il 9 aprile ad esempio. Immaginate di vivere nel futuro, spostando le lancette del tempo in avanti di oltre un secolo, nell’anno 3308. Di fronte a voi, curiosi visitatori dello spazio, gli ologrammi o meglio le immagini in diretta virtuale di un pilota buffo e maldestro, il comandante Tou, attratto dal gusto dell’avventura spericolata tra le galassie, una giovane e appassionata astrofisica, la temeraria Silvia, esperta conoscitrice dei mondi oltre l’orizzonte terrestre, il sindaco David, un amministratore del ventunesimo secolo col pallino della divulgazione scientifica a dimensione di piccolo cittadino. Frullate e mescolate bene il tutto, prima di accendere il display e gustatevi il gioco della conoscenza lanciandovi nell’orbita della rete. L’Osservatorio Polifunzionale del Chianti, diretto dl responsabile scientifico Emanuele Pace, è lieto di presentare il primo videogioco interattivo ed educativo per ragazzi e adulti, curato dal team dell’Opc.

Si chiama “Spazioporto Galilei: Anno 3308” ed è la prima puntata di un viaggio nello spazio che solcherà pianeti e satelliti del sistema solare in diretta twitch venerdì 9 aprile alle ore 20.30 (live.divulgazioneopc.it). Il videogioco è stato pensato come un’attività rivolta a ragazzi (dagli 8 anni in su) e adulti curato dalla coppia Marco Merico e Silvia Giomi, rispettivamente operatore dell’Osservatorio Polifunzionale del Chianti e astrofisica volontaria all’Opc con la partecipazione all’evento in diretta che inaugurerà il viaggio iperspaziale del sindaco David Baroncelli, stimolatore di quesiti sui perché dell’universo. La formula in streaming prevede il coinvolgimento attivo del pubblico che potrà intervenire ponendo domande in diretta alle quali risponderà l’astrofisica Silvia Giomi.

“Il videogioco si presenta come una simulazione di esplorazione spaziale ambientata nel 3308 - spiegano gli organizzatori - il viaggio prende il via con l’astronave Endurance che partirà da una base in orbita intorno alla Luna, di nome Galileo Galilei, viaggeremo alla velocità della luce intorno al Sole e ai pianeti del sistema solare e atterreremo anche su alcuni satelliti, esploreremo gli anelli dei giganti gassosi, tenteremo di avvicinarci il più possibile alla superficie del Sole, tra gli archi coronali”.

Da una base in orbita intorno alla Luna l’astronave condotta da un intrepido ma impacciato pilota, il comandante Tou, prende il via l’avventura spaziale online. A fargli da guida la supermind connessa dal pianeta Terra, l’astrofisica Silvia, impegnata a descrivere ogni azione del viaggio e creare divertenti gags con il goffo Tou. Il sindaco Baroncelli, che negli  sviluppi successivi del viaggio sarà presente nel progetto con il suo avatar, interverrà per introdurre l’attività “che ha la funzione di trasferire conoscenze scientifiche in modo giocoso e divertente, appassionare e incuriosire grandi e piccini utilizzando i linguaggi della cultura digitale”.

Le spericolate avventure spaziali del comandante Tou alla scoperta di mondi lontani entrano in rete in diretta twitch, venerdì 9 aprile con la partecipazione del sindaco David Baroncelli.

Porebbe interessarti anche: Scoppio del carro a Firenze, volo perfetto per la colombina

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 5 aprile 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su