Beccato due volte in poche ore senza revisione né assicurazione. Nei guai un 50enne castellano

Viaggiava senza assicurazione e senza revisione al veicolo e inoltre la sua patente era scaduta. Qualche ora dopo la stessa vettura è stata intercettata nuovamente sulle strade dell’Unione, sempre dagli agenti della polizia municipale impegnati in un altro controllo. Non fu fermata, ma dopo lunghi accertamenti il veicolo è stato nuovamente sequestrato e stavolta portato in depositeria a Firenze a disposizione della Prefettura per la confisca del mezzo

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Viaggiava senza assicurazione e senza revisione al veicolo e inoltre la sua patente era scaduta. Per questo quell’auto era stata sottoposta dalla polizia municipale dell’Unione Empolese Valdelsa a sequestro e affidato al proprietario, come prevede la normativa.

Qualche ora dopo la stessa vettura è stata intercettata nuovamente sulle strade dell’Unione, sempre dagli agenti della polizia municipale impegnati in un altro controllo. Non fu fermata, ma dopo lunghi accertamenti il veicolo è stato nuovamente sequestrato e stavolta portato in depositeria a Firenze a disposizione della Prefettura per la confisca del mezzo.

Per il proprietario, un 50enne di Castelfiorentino, è scattata la sanzione di 2.004,00 euro per circolazione con veicolo sequestrato, ulteriori 1.957,00 euro per circolazione con veicolo sospeso dalla circolazione per mancata revisione. Inoltre la polizia municipale ha provveduto a informare la Procura della Repubblica di Firenze per aver dichiarato il falso e per aver violato i doveri di custodia.
Il primo controllo è avvenuto all'inizio dello scorso mese di novembre: l’auto era stata fermata a Empoli di mattina dalla ‘pm’ grazie all‘occhio elettronico’, strumento per il riconoscimento delle targhe che controlla i veicoli senza revisione e assicurazione.

Subito scattò il sequestro del mezzo che fu affidato al proprietario, secondo quanto previsto dalla normativa.
La stessa auto, nel pomeriggio, stavolta a Fucecchio, era stata individuata da un'altra pattuglia della polizia municipale dell'Unione impegnata nello svolgimento del medesimo servizio di controllo grazie a un dispositivo analogo. In quel caso il veicolo non era stato fermato perché gli agenti erano impegnati in un’altra contestazione.
Dopo gli accertamenti d'ufficio che quel mezzo circolava nonostante  fosse sottoposto a sequestro (avvenuto poche ora prima), la polizia municipale dell'Unione ha iniziato a cercare il veicolo nel luogo di custodia dichiarato dal conducente, ovvero a Castelfiorentino. Tuttavia gli agenti hanno accertato con sorpresa che l'immobile indicato era sfitto da 5 anni e il veicolo non era presente.

Gli accertamenti sono proseguito e al loro termine gli agenti appartenenti al Nops (Nucleo Operativo Polizia Stradale) sono riusciti a rintracciare l’auto nel Comune di Cerreto Guidi, dove il conducente e proprietario è domiciliato. 

Pubblicato il 7 febbraio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su