Beppe Grillo è settimo nella classifica di Forbes fra le celebrità del web: 'Uno dei più letti e questo lo rende una vera web-celebrità'

La rivista americana di economia e finanza Forbes, "professionista" di classifiche, ogni anno stilla la top 25 delle "personalità" del mondo del web. Tra queste c'è anche un italiano. E non poteva che essere Beppe Grillo, che deve tanta fama al suo blog, aperto del 2005, in cui l'ex comico denuncia le malefatte della politica e del costume

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

La rivista americana di economia e finanza Forbes, "professionista" di classifiche, ogni anno stilla la top 25 delle "personalità" del mondo del web. Tra queste c'è anche un italiano. E non poteva che essere Beppe Grillo, che deve tanta fama al suo blog, aperto del 2005, in cui l'ex comico denuncia le malefatte della politica e del costume. La rivista lo definisce "attivista, commediante e comico" e spiega il settimo posto di Grillo così: "il suo nome è sconosciuto a molti americani, ma Beppe Grillo è molto conosciuto in Italia. Anche se ha studiato da ragioniere, la sua fama è legata alla comicità e alla televisione. Nel 2005 ha iniziato a condividere i suoi pensieri politici su un blog, ora disponibile in italiano, inglese e giapponese, che è uno dei più letti e questo lo rende una vera web-celebrità".

A guidare la classifica è Perez Hilton (perezhilton.com), alter ego di Mario Lavandeira, specializzato in gossip targato stelle e strisce e titolare di un blog "spietatissimo" su vizi e difetti delle star. Al secondo posto c'è Michael Arrington, editore e fondatore di TechCrunch.com, specializzato in web 2.0 e icona degli esperti del settore. Medaglia di bronzo per Kevin Rose di digg.com, "aggregatore" di notizie mandate e commentate da utenti.

La classifica di Forbes

Pubblicato il 3 febbraio 2009

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su