Bobo Rondelli a Montemaggio riporta sul palco 'Per amor del cielo'

Oltre a tutta la tracklist dell’album, Bobo eseguirà le canzoni più importanti del suo vasto repertorio, anch'esse riarrangiate per l’occasione in una nuova versione. Ingresso gratuito

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Domani, domenica 9 giugno, terminerà la sesta edizione del Montemaggio Festival Resistente a Casa Giubileo. Alle 19.30 Bobo Rondelli dopo dieci anni porterà nuovamente sul palco Per Amor del Cielo, il disco che ha decretato la sua consacrazione tra i grandi della musica d'autore italiana. L'intero album sarà nuovamente arrangiato in una veste ancor più nuda e intima: solo Bobo, una chitarra, un pianoforte e un violino. Insieme a lui Claudio Laucci (pianoforte) e Stive Lunardi (violino). Oltre a tutta la tracklist dell’album, Bobo eseguirà le canzoni più importanti del suo vasto repertorio, anch'esse riarrangiate per l’occasione in una nuova versione. Ingresso gratuito.

La manifestazione è realizzata con il patrocinio e il contributo dei Comuni di Colle di Val d'Elsa, Monteriggioni, Poggibonsi e San Gimignano, in collaborazione con Circolo ARCI BuenaVista, Radio Aula 79 - Officina Creativa della Comunicazione, Amici della Montagnola, Girografando il Mondo, Il Bosco Fuoritempo Asd, La Ginestra, Associazione Mosaico e Andrea Vannetti. Sponsor ufficiali Tiemme Spa, SPI CGIL Siena, Green Engineering Srl e Diba70 - Distributori professionali.

Bobo Rondelli

Roberto Rondelli, cantautore, poeta, attore e performer, nasce il 18 marzo 1963 a Livorno, città che ispira da sempre la sua carriera artistica. A partire dal 1992 si cimenta nelle classiche cover band, per poi formare un gruppo con il quale suonare pezzi propri e dare ampio spazio alla sua creatività. Diventa leader degli Ottavo Padiglione (reparto di psichiatria dell'ospedale civile di Livorno), band che riscuote un discreto successo anche al di fuori della Toscana, soprattutto grazie ai testi di Rondelli, introspettivi ed ironici, folkloristici ma assolutamente reali. La vita artistica degli Ottavo Padiglione prosegue con una serie di dischi pubblicati da major fino al 1999-2000, quando la band si scioglie e Bobo inizia la sua carriera solista.

Nel 2001, infatti, viene pubblicato "Figli Del Nulla", un disco che esprime tutta la personalità cantautorale di Bobo, seguito un anno dopo da "Disperati, Intellettuali, Ubriaconi", prodotto da Stefano Bollani. Per la critica specializzata si tratta di un autentico successo. Moltissimi giornali, fra i quali Il Corriere della Sera e La Repubblica, ne parlano con toni lodevoli ed è così che Bobo Rondelli vince, nel 2001, il Premio Ciampi per il miglior arrangiamento. Negli anni successivi esce un "best of" degli Ottavo Padiglione e Bobo si dà alle colonne sonore di film quali "Sud Side Story" di cui è il protagonista e "Andata E Ritorno" di Alessandro Paci.
Seguirà un lungo periodo di silenzio che terminerà nel 2009, anno della rinascita di Bobo e anno di pubblicazione, per Live Global, del suo nuovo disco. "Per Amor Del Cielo", prodotto da Filippo Gatti, uscito il 22 Maggio che contiene nove brani cantautorali, caratterizzati dall'intimismo di una persona che ha fatto della riflessione uno stile di vita e che per questo si farà apprezzare dal pubblico livornese, italiano e non solo.

Per informazioni

sito www.montemaggiofestival.org
email festivalmontemaggio@gmail.com
FB Festival Montemaggio - Montemaggio Festival Resistente 2019 - Restare umani
Twtter https://twitter.com/montemaggiofest

Pubblicato il 8 giugno 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su