Bollette dell'acqua, pubblicato il bando per accedere al bonus a Poggibonsi

Le domande dovranno essere compilate sui moduli appositamente predisposti e potranno essere presentate da un qualunque componente dell'Isee non obbligatoriamente dall'intestatario bolletta. In caso di utenza condominiale si dovrà produrre una dichiarazione dell’amministratore di condominio (o analoga figura) relativa all’importo del pagamento annuo per il consumo idrico

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Pubblicato il bando per accedere al bonus sui consumi idrici per abbattere le bollette dell'acqua. Da oggi, 16 maggio, e fino al 14 giugno è possibile fare domanda per ricevere il bonus che viene assegnato come rimborso economico della tariffa del servizio idrico, esclusivamente per l’abitazione di residenza ed alle famiglie a basso reddito e numerose. Come già nel 2017 il rimborso assegnato ai beneficiari ammessi in graduatoria sarà erogato direttamente in bolletta (o tramite bonifico nel caso di utenza raggruppata) dall’AIT, Autorità Idrica Toscana, gestore dell’utenza idrica. Quest’anno la cifra complessiva ammonta a oltre 23mila euro (23.176,19 euro messi a disposizione dall’AIT). La novità principale di questo bando, legata al regolamento per come aggiornato dal gestore, riguarda l'ammontare del contributo che non potrà essere inferiore ad un terzo della spesa per la tariffa idrica sostenuta nell’anno 2017. Fino all’anno passato veniva erogato un bonus di 50 euro a famiglia e l’avanzo veniva ripartito in quote uguali fra tutti gli aventi diritto fino ad esaurimento delle risorse.

Nel 2016 con le risorse disponibili è stata data risposta a 145 famiglie per un contributo di 132 euro ciascuno. Nel 2017 (risorse pari a 21.420 euro) è stato erogato un bonus  di 142 euro a 155 famiglie.

Il bando. I rimborsi ad ogni avente diritto saranno erogati in ordine di graduatoria fino ad esaurimento. Per presentare domanda di rimborso è necessario essere in possesso di determinati requisiti. Le graduatorie infatti saranno formate sulla base del valore Isee che non deve essere superiore a 8.107,50 euro o, in alternativa, non superiore a 20.000 nel caso di nuclei familiari con più di tre figli a carico. Inoltre vi sono altri requisiti necessari affinché la domanda sia accolta: è necessario essere residenti nel Comune di Poggibonsi e non aver ottenuto altri contributi finalizzati al pagamento delle bollette dell’acqua da Enti Pubblici nello stesso anno.

Le domande dovranno essere compilate sui moduli appositamente predisposti e potranno essere presentate da un qualunque componente dell'Isee non obbligatoriamente dall'intestatario bolletta. In caso di utenza condominiale si dovrà produrre una dichiarazione dell’amministratore di condominio (o analoga figura) relativa all’importo del pagamento annuo per il consumo idrico.

La modulistica e il bando sono a disposizione all’Urp e sul sito internet del Comune www.comune.poggibonsi.si.it.

Pubblicato il 16 maggio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su