Ca'Stellare, quella del 2019 sarà un'edizione 'mondiale'

Il tema di quest'anno è l'accoppiata di ciascuna delle nove contrade con una 'nazione' del mondo e un riferimento a queste nove nazioni dovrà essere rappresentato nel 'Cencio'

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Cà Stellare, si preannuncia un’edizione davvero “Mondiale” per il Palio di Castelfiorentino, che ogni anno non manca di stupire per la fantasia e la creatività con cui vengono allestiti i “carri” delle contrade, le quali poi si sfidano a viso aperto nei giochi contemplati di volta in volta dal regolamento.

Il tema di quest’anno è infatti l’accoppiata di ciascuna delle nove contrade con una “nazione” del Mondo (Stati Uniti, India, Brasile, Regno Unito, Spagna, Egitto, Giappone, Russia, Grecia) e un riferimento a queste nove nazioni dovrà essere rappresentato nel “Cencio”, il trofeo assegnato alla contrada vincitrice, per la cui realizzazione è stato pubblicato ieri il bando.

Una nuova sfida, insomma, rivolta agli artisti che dovranno cimentarsi nella realizzazione di un primo bozzetto, rigorosamente su supporto cartaceo e formato A3 (a mano e a colori), da consegnare entro il termine del 1 marzo  2019.

Queste le accoppiate per il gioco del "Carro": Stati Uniti – Contrada Dogana; India – Contrada Borgo; Brasile – Contrada Santa Verdiana – Bastione; Regno Unito – Contrada Petrazzi; Spagna – Contrada Praticelli; Egitto – Contrada Ferruzzino; Giappone – Contrada Membrino; Russia – Contrada Puppino; Grecia – Contrada Cambiano.

Il cencio e il relativo bozzetto, oltre al riferimento al tema del Palio 2019 (nel regolamento viene specificato che dovrà essere “per ogni nazione”, ovvero un riferimento per ciascuna delle nove nazioni ricordate) ci dovrà essere un riferimento al paese di Castelfiorentino, riportare le consuete iscrizioni obbligatorie (“Palio”, “2019”, “Castelfiorentino”) e infine rappresentare i colori di tutte le contrade (per i colori si rinvia al sito del palio). Le misure dell’opera finale sono: minimo 160 cm in altezza e 90 cm in larghezza, massimo 180 cm in altezza e 110 cm in larghezza. Il materiale dell’opera è a libera scelta dell’artista, purché in tessuto. L’orientamento dell’opera dovrà inoltre essere verticale ed essere corredata da idonea struttura di sostegno. Ultima avvertenza importante: l’artista non deve dimenticare di firmare la sua opera.

Il bozzetto, entro il termine tassativo del 1 marzo, potrà essere inviato via mail all’indirizzo info@paliocastelfiorentino.it oppure consegnato a mano o ancora inviato per posta alla segreteria del Sindaco (Piazza del Popolo 1, 50051 Castelfiorentino – FI). In caso di consegna a mano o nell’eventualità di una spedizione, esso dovrà essere inserito in un plico con la seguente dicitura “Bozzetto Cencio Palio 2019”.

L’opera definitiva, una volta selezionata dalla Commissione giudicatrice (che deciderà in merito entro il 15 marzo 2019) dovrà essere consegnata entro il 10 maggio 2019, con modalità da concordare tra le parti.

All’artista vincitore verrà rimborsata una spesa massima documentata di euro 200,00 per l’acquisto della materia prima necessaria alla realizzazione del Cencio e di ulteriori 50,00 per l’eventuale applicazione delle asole per l’attacco del “Cencio” al sostegno, e la passamaneria di bordatura.

Per ulteriori informazioni si rinvia ad una lettura integrale del bando di concorso, disponibile sul sito del Palio (www.paliocastelfiorentino.it) e sui social network.

Pubblicato il 16 gennaio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su