Cadaveri trovati in valigie a Firenze: arrestata la fidanzata del figlio

Si tratta di una 36enne, anche lei albanese

 FIRENZE
  • Condividi questo articolo:
  • j

E' stata arrestata una donna per quanto riguarda l'indagine sul duplice omicidio della coppia di albanesi che erano scomparsi nel 2015, Sheptim e Teuta Pasho i cui cadaveri sono stati rinvenutii in quattro valigie nei pressi del carcere di Sollicciano. Come riporta l'Ansa, i carabinieri hanno eseguito un decreto di fermo del pm Ornella Galeotti a carico della fidanzata del figlio, 36 anni, albanese anche lei, la quale all'epoca della sparizione dei due, era la sua convivente.

Secondo quanto riporta il decreto la 36enne viene accusata di omicidio, occultamento e vilipendio dei cadaveri dei due coniugi. La donna è stata arrestata a Firenze. Quando nel novembre 2015 scomparvero i due coniugi la 36enne era la compagna di Taulant Pasho, il figlio della coppia. 

Foto Ansa

Potrebbe interessarti anche: Sì alle visite dei familiari nelle strutture, nonostante il Covid, almeno per pazienti gravi o gravissimi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 22 dicembre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su