Lamm Lavorazioni Metalliche

Cai, domenica con la ramazza per pulire la Montagnola

Il ritrovo è alle 9 al parcheggio degli impianti sportivi dell'Acquacalda, dove avverrà la formazione delle squadre

 PROVINCIA DI SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Domenica 27 marzo tornano i volontari del Club alpino italiano (Cai) di Siena con la ramazza in mano per pulire i nostri boschi dai rifiuti abbandonati. Dopo l'interruzione di due anni, dovuta all'emergenza Covid, il consueto appuntamento del Cai con “Puliamo la Montagnola”, in compagnia di Legambiente, Wwf e Amici della bicicletta, quest’anno è dedicato alla pulizia del tratto della Via Francigena che corre in direzione sud dall’Eremo di S. Leonardo al lago a S. Casciano alle Masse, lungo un percorso di circa 5 chilometri.

L’iniziativa, organizzata dalla Commissione TAM (Tutela Ambiente Montano) del Cai di Siena, si svolgerà dividendo i partecipanti in due gruppi.

Il ritrovo è alle 9 al parcheggio degli impianti sportivi dell’Acquacalda, dove avverrà la formazione delle squadre. Poi ci si sposterà con mezzi propri per andare sulla Montagnola. Alle 9.30 inizierà la pulizia del Gruppo 1 (Zona S.Casciano alle Masse - Cimitero dei Renai), in direzione nord. Alle 9.50 inizierà la pulizia del Gruppo 2 (Eremo di S. Leonardo al Lago), in direzione sud. La partecipazione alla giornata ecologica è gratuita. E’ richiesto ai partecipanti di essere dotati di scarpe da trekking, abbigliamento comodo, borraccia con acqua e guanti.

Negli anni scorsi, i volontari della pulizia della Montagnola hanno raccolto quintali di immondizia: non solo buste e bottiglie di plastica ma anche frigoriferi ed altri elettrodomestici. Un lavoro che punta a sensibilizzare i frequentatori della nostra Montagnola al rispetto di un patrimonio di bellezza naturale che appartiene a tutta la collettività.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Incendio sul canneto di via Battisti a Castelfiorentino

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 26 marzo 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su