Calcio a 11, Uisp Empolese Valdelsa vince il premio 'Una città per lo Sport'

«Si tratta di un riconoscimento che ci riempie di orgoglio e di soddisfazione, gratificandoci per il lavoro svolto nel corso di questi anni - commenta Roberto Cellai, responsabile della struttura attività calcio UISP Empoli Valdelsa - un premio che vogliamo condividere con il nostro staff e con tutti coloro che ci hanno messo impegno, competenza e passione per allestire un gruppo capace di centrare imprese sportive di questo livello, rappresentandoci al meglio sul panorama amatoriale nazionale»

  • Condividi questo articolo:
  • j

Il Comitato Territoriale Uisp Empoli Valdelsa esprime tutta la propria riconoscenza al Comune di Empoli per il conferimento del Premio "Una Città per lo Sport", dedicato ad Albano Aramini. La rappresentativa di Calcio a 11 UISP Empoli Valdelsa si è aggiudicata il più prestigioso attestato cittadino per meriti sportivi avendo "conseguito il miglior risultato a livello agonistico per l'anno sportivo 2018". La selezione di calcio amatoriale del nostro territorio guidata dal dicembre 2014 da mister Alano Galligani ha centrato, per il quarto anno consecutivo, il titolo di campione d'Italia UISP confermando l'eccellenza del movimento calcistico amatoriale del circondario. La cerimonia ufficiale di premiazione si svolgerà lunedì 4 marzo alle ore 21.15 presso il Cinema "La Perla" di Empoli

«Si tratta di un riconoscimento che ci riempie di orgoglio e di soddisfazione, gratificandoci per il lavoro svolto nel corso di questi anni – commenta Roberto Cellai, responsabile della struttura attività calcio UISP Empoli Valdelsa – un premio che vogliamo condividere con il nostro staff e con tutti coloro che ci hanno messo impegno, competenza e passione per allestire un gruppo capace di centrare imprese sportive di questo livello, rappresentandoci al meglio sul panorama amatoriale nazionale». 

Il trionfo dello scorso maggio alle finali nazionali di Montecatini Terme ha significato il quarto titolo nazionale di fila per una rappresentativa in grado di laurearsi campione nazionale per ben 8 volte nella sua storia: Chianciano Terme 2002, Montecatini 2004, Catania 2005, Montesilvano 2008, Rimini 2015, Montesilvano 2016, Montecatini 2017 e Montecatini 2018. Una lunga lista di successi che si lega ai 9 titoli conquistati a livello regionale. 

«La splendida gratificazione del Premio Aramini non sarebbe stata possibile senza il prezioso contributo dei nostri collaboratori a cominciare da storici dirigenti come Sergio Baldinotti, Fortunato Stanganini e Piero Arfaioli – prosegue Roberto Cellai - desidero ringraziare tutti i giocatori e i componenti dello staff che si sono avvicendati nel corso degli anni, mettendo a disposizione il loro entusiasmo e la loro inesauribile passione, oltre a tutte le società sportive che, grazie alla loro disponibilità e collaborazione, ci hanno sempre consentito di costruire organici di grande spessore tecnico e umano. Un ringraziamento particolare è rivolto anche alle aziende del territorio che, nel tempo, ci hanno supportato per organizzare avventure complesse in termini di distanze e di impegni economici richiesti. I successi della rappresentativa di calcio a 11 danno prestigio a tutto il nostro panorama amatoriale che, anno dopo anno, continua a crescere in termini di qualità, organizzazione e interesse mediatico». 

La consegna del "Premio Aramini" sul palco del Cinema La Perla il prossimo lunedì, sarà l'occasione per abbracciare vecchi amici e attuali protagonisti, a cominciare da Maestrelli, Fabbri, Larini, Squarcini e Boschi, capitani delle varie selezioni campioni d'Italia dal primo successo del 2002 sino all'ultima vittoria in ordine di tempo, in rappresentanza dei tantissimi calciatori che hanno vestito la maglia della rappresentativa, passando attraverso i selezionatori Sergio Lupi, Fabio Lorini e quell'Alano Galligani che ha brillantemente condotto la comitiva UISP Empoli Valdelsa allo straordinario poker di vittorie conquistato nell'ultimo quadriennio.

Pubblicato il 27 febbraio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su