Calcio, Poggibonsi-Zenith Audax 4-1. Ceccatelli: «Abbiamo meritato di vincere»

«Stiamo facendo un campionato importante - ha detto Filippo Ceccatelli - La sconfitta col Grassina è stata pensante a livello morale ma poi abbiamo reagito bene e continuiamo a crederci fino infondo. Dopo la seconda rete abbiamo chiuso la partita e dominato fino infondo. Penso sia stata una gara importante che abbiamo meritato di vincere»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

L'U.S. Poggibonsi vince per 4-1 la gara casalinga contro lo Zenith Audax. Al gol di testa realizzato da Riccobono nel primo minuto del primo tempo si aggiungono la doppietta di Cicali e la rete su rigore realizzata da Vangi.

«Nel primo tempo abbiamo fatto benino - ha dichiarato Mister Alessio Bifini -, ma ci è mancata la zampata vincente per andare sul 2-0. Oggi ho chiesto ai ragazzi di avere 10 difensori in attacco e 10 attaccanti in difesa. Dobbiamo premere sull'acceleratore per quanto riguarda il carattere e fare uno scalino in più in questo senso. La sconfitta del Grassina a Rignano? Dipendiamo esclusivamente da noi stessi. Dobbiamo fare sempre 100 minuti di battaglia agonistica in cui non abbassiamo mai la guardia».

«Gabriele viene da due mesi di inattività - ha aggiunto, commentando il subentro di Vangi a Marabese - Stiamo cerchiamo di farlo rendere al massimo. Quello di farlo partire dalla panchina per due partite non è stata una bocciatura, anzi. Per noi è un giocatore importante».

«Stiamo facendo un campionato importante - ha detto Filippo Ceccatelli - La sconfitta col Grassina è stata pensante a livello morale ma poi abbiamo reagito bene e continuiamo a crederci fino infondo. Dopo la seconda rete abbiamo chiuso la partita e dominato fino infondo. Penso sia stata una gara importante che abbiamo meritato di vincere». 

«C'è ancora tanto da fare per arrivare alla fine del campionato - ha concluso Andrea Razzanelli - Dobbiamo pensare partita dopo partita. Qui a Poggibonsi mi sono trovato subito molto bene sia dentro che fuori da campo; indipendentemente dalla mia collocazione, che sia a destra o a sinistra, mi adatto e cerco di fare sempre meglio».

Pubblicato il 21 gennaio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su