Calcio, posticipo del tredicesimo turno di Serie A: al Bentegodi Hellas Verona batte Empoli 2-1

Il vantaggio di Barak, il pareggio di Romagnoli, la rete di Tameze. Al Bentegodi l'Hellas Verona supera 2-1 gli azzurri

 EMPOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Si riparte dopo la sosta per le nazionali con gli azzurri ospiti dell’Hellas Verona. Andreazzoli sceglie Pinamonti e Mancuso (Cutrone inizialmente nell’undici titolare è costretto alla panchina dopo il riscaldamento) con Di Francesco, Stulac in regia con Luperto e Romagnoli al centro della difesa; dall’altra parte Tudor si affida al consueto 3-4-2-1 con Caprati e Barak dietro Simeone.

La gara parte a gran ritmo, con le due squadre che si fronteggiano senza timore. Ci prova Casale, destro lontano dallo specchio della porta, ma la prima grande occasione è azzurra, quando un gran destro di Henderson dalla distanza sbatte sulla traversa a Montipò battuto e torna in campo. Al minuto 23 ancora una grande occasione per gli azzurri, quando Di Francesco pesca Pinamonti a centra area con il 99 che calcia da buona posizione ma non trova la porta. Nel finale di tempo ci provano i padroni di casa: prima Gunter su cross di Caprari trova il salvataggio di Marchizza; poi ci prova Faraoni che non trova la porta dal limite. Il primo tempo si chiude qui, con le due squadre a riposo sullo 0-0.

La ripresa si apre con Lazovic per Casale nei padroni di casa e con il vantaggio immediato dei gialloblu: cross di Lazovic dalla sinistra, colpo di testa a centro area di Barak e palla che si infila alla sinistra di Vicario. Al 56’ Andreazzoli cambia e inserisce Bajrami e Ricci per Mancuso e Henderson. Vicario è prodigioso a distendere e mettere in corner un destro di Caprari e al 67’ ecco il pari azzurro: corner dalla destra, Stulac recupera e mette al centro, calcia Pinamonti, tocca Gunter prima che irrompa Romagnoli a mettere in rete! 1-1! La gara è bella e le due squadre provano a vincerla. Gli azzurri sfiorano subito il gol quando Pinamonti serve bene Bajrami, l’11 elude l’intervento dell’avversario controlla e calcia ma trova la risposta di Montipò.

Andreazzoli cambia ancora inserendo Bandinelli e Asllani per Stulac e Haas, Bajrami ci prova da fuori e trova attento Montipò, dall’altra parte Simeone, su sponda volante di Lazovic di testa non inquadra la porta. Nel finale i padroni di casa ci provano con insistenza e trovano il gol al 90’, quando un tiro di Tameze è sporcato da Luperto e supera Vicario per quella che sarà il definitivo 2-1. Nel recupero Pinamonti di testa colpisce debolmente, Tudor inserisce Magnani, Sutalo e Hongla per Tameze, Simeone e Lazovic e una punizione di Bajrami si spegne tra le mani di Montipò prima che Gariglio fischi la fine; al Bentegodi Hellas Verona batte Empoli 2-1.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Günter, Ceccherini; Faraoni, Tameze (94’ Magnani), Veloso, Casale (46’ Lazovic, 94’ Sutalo); Barak, Caprari; Simeone (94’ Hongla). All. Tudor.
A disposizione: Pandur, Berardi; Lasagna, Cetin, Cancellieri, Rüegg, Ragusa.

EMPOLI: Vicario; Fiamozzi, Romagnoli, Luperto, Marchizza; Haas (75’ Bandinelli), Stulac (75’ Asllani), Henderson (56’ Ricci); Di Francesco (84’ Ismajli), (56’ Bajrami), Pinamonti. All. Andreazzoli.
A disposizione: Ujkani; Cutrone, La Mantia, Zurkowski, Stojanovic, Parisi.

ARBITRO: Matteo Gariglio di Pinerolo (Paganessi-Saccenti; Colombo; Mazzoleni/Mondin).

MARCATORI: 49’ Barak, 67’ Romagnoli.

AMMONITI: Simeone, Luperto, Di Francesco. Bandinelli.

Potrebbe interessarti anche: L'entusiasmo di oltre 200 ragazzi delle scuole medie ha animato la partita tra Siena e Brescia

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 23 novembre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su