Calcio Uisp Empolese Valdelsa, i ragazzi di Galligani campioni d'Italia per la quinta volta

Una sequela interminabile di trionfi, suggellata anche dalla consegna, lo scorso marzo, del prestigioso "Premio Aramini" da parte dell'amministrazione comunale di Empoli. A Montecatini Terme capitan Jacopo Laschetti e compagni hanno letteralmente dominato la manifestazione, svoltasi per la terza edizione consecutiva nella città termale, uscendo imbattuti dalla rassegna, senza subire neppure una rete

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Campioni d'Italia per la quinta volta consecutiva. La rappresentativa di calcio a 11 guidata da mister Galligani scrive l'ennesimo pezzo di storia a Montecatini Terme, conquistando il quinto titolo nazionale UISP di fila, il nono in assoluto per il Comitato Uisp Empoli Valdelsa. Un'epopea straordinaria, cominciata nel 2015 quando Alano Galligani si è insediato sulla panchina della selezione empolese, trascinandola direttamente nella storia del calcio amatoriale. Una sequela interminabile di trionfi, suggellata anche dalla consegna, lo scorso marzo, del prestigioso "Premio Aramini" da parte dell'amministrazione comunale di Empoli. A Montecatini Terme capitan Jacopo Laschetti e compagni hanno letteralmente dominato la manifestazione, svoltasi per la terza edizione consecutiva nella città termale, uscendo imbattuti dalla rassegna, senza subire neppure una rete. La porta di Dario Giunti è rimasta infatti inviolata per tutte e quattro le gare disputate nel torneo organizzato dalla Uisp nazionale. Nel match d'esordio con Parma, la selezione empolese si è imposta con un perentorio 4-0 grazie alle reti di Turcu, Larini, Bartalini e Bartolotti. 

In gara 2, la rappresentativa di Galligani si è confermata superando 1-0 i vicecampioni in carica di Arezzo, già sconfitti nella finalissima di un anno fa, grazie al guizzo decisivo di Maurizio Mitra. Il terzo match di Chiesina Uzzanese contro i piemontesi del Vallesusa è finito 0-0, per poi vedere l'affermazione ai calci di rigore della truppa di mister Galligani che, di fatto, ha consegnato a Bartolotti e soci, con una giornata d'anticipo, la certezza matematica del titolo. Nella passerella finale di Margine Coperta, la rappresentativa Empolese Valdelsa ha poi travolto 4-0 anche la selezione di Bologna con i gol di Mitra, Turcu e la doppietta di Edoardo Larini, uno dei "senatori" della comitiva empolese. Una marcia trionfale che si è conclusa con la gioia irrefrenabile di capitan Laschetti e dei suoi compagni di viaggio, capaci di alzare per l'ennesima volta al cielo il trofeo di campioni d'Italia, il nono in assoluto per il comitato Uisp Empoli Valdelsa. 

Un'ulteriore dimostrazione della qualità assoluta del movimento calcistico del nostro territorio e della bontà del progetto tecnico proposto da uno staff affiatato, capace ogni anno di rinnovare l'organico nella continuità dei successi. Qualità, temperamento e fortissime motivazioni, le chiavi del successo di una rappresentativa che, grazie al lavoro dello staff composto da Piero Arfaioli, Sergio Baldinotti, Fortunato Stanganini e Francesco Giani, insieme alla guida tecnica di Alano Galligani e alla supervisione di Roberto Cellai, responsabile della Struttura Calcio Uisp Empoli Valdelsa, non cessa più di stupire e divertirsi.

Pubblicato il 21 maggio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su