Capodanno: la Finanza fa brillare fuochi d'artificio illegali

I militari del Comando Provinciale di Siena, nella giornata di ieri, unitamente a personale specializzato, hanno proceduto a neutralizzare fuochi d'artificio pericolosi per l’incolumità, già oggetto di sequestro nell’ambito di precedenti operazioni di servizio svolte su tutto il territorio provinciale

 PROVINCIA DI SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

L’attività di brillamento - condotta in stretta sinergia con personale artificieri del 10° CERIMANT di Napoli dell’Esercito Italiano nell’ambito di un cordone di sicurezza garantito anche da personale sanitario fornito dalla Croce Rossa Italiana - Sezione di Montepulciano – ha rappresentato l’ultimo atto di un lungo iter intrapreso in sinergia con gli altri attori istituzionali nell’ottica di eliminare definitivamente ordigni pirotecnici pericolosi per la salute.

L’abitudine di festeggiare l’arrivo del nuovo anno attraverso l’uso di fuochi d'artificio illegali rappresenta una abitudine pericolosa che non ha esentato, nel tempo, nemmeno la provincia senese. Da qui il sequestro di materiale esplodente oggetto di distruzione.

Coerentemente alle linee d’indirizzo impartite dall’Autorità di Vertice anche quest’anno gli uomini e le donne del Comando Provinciale di Siena attueranno una penetrante vigilanza sul tessuto economico del territorio al fine di prevenire e reprimere illecite commercializzazioni di prodotti della specie potenzialmente pericolosi per l’incolumità pubblica e personale.

Potrebbe interessarti anche: Concorsi pubblici, prove orali online. L'ordinanza del presidente Giani

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 11 dicembre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su