Bisniflex Poggibonsi showroom

Caro energia: il Comune di Poggibonsi spende 1.300.000 euro per coprire gli aumenti delle bollette

Nel Consiglio comunale del 29 novembre discusse e approvate le variazioni al Bilancio

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Per la seconda volta il Comune di Poggibonsi stanzia 650.000 euro per coprire gli aumenti delle spese dell’energia. E’ questo il cuore delle variazioni al Bilancio di previsione 2022 discusse e approvate nell’ultimo Consiglio comunale del 29 novembre. “Questa ultima variazione dell’anno in corso ha un indirizzo ben preciso - ha spiegato l’assessora competente Susanna Salvadori - dopo i 650.000 euro già  stanziati in fase di assestamento alla fine di luglio, dobbiamo destinare ulteriori 650.000 euro per coprire gli aumenti delle bollette. Complessivamente sono 1.300.000 euro in che il nostro Comune spende per corrispondere agli aumenti che ci sono stati nelle bollette di luce e gas nelle scuole e negli edifici pubblici. Risorse in più rispetto a quanto spendiamo normalmente, rispettando tutte le indicazioni normative e pur avendo già fatto operazioni importanti come l’efficientamento dell'illuminazione pubblica con tecnologie a led, utilizzate anche per le luminarie che sono a basso consumo”.
“Sono risorse importanti prelevate dall’avanzo libero di Bilancio e che avremmo potuto utilizzare per altre spese e in particolare per gli investimenti, come abbiamo sempre fatto - dice Salvadori - risorse che invece abbiamo dovuto destinare diversamente. C’è una situazione internazionale che chiaramente non dipende da noi ma che incide in maniera pesante sui bilanci delle famiglie e delle imprese e anche sui Bilanci degli enti locali. I ristori proveniente dal precedente Governo non riescono a mitigare questa situazione e auspichiamo che arrivino ulteriori e più significative risorse”.

Le variazioni, già approfondite nell’apposita commissione consiliare, riguardano anche altre voci di Bilancio fra cui un maggiore trasferimento alla Fondazione Elsa e alla Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa per coprire il rincaro di energia e materiali, uno stanziamento di 80.000 per il bando Tari da destinare elleesenzioni, un incremento nella riscossione del canone unico di pubblicità e dell’imposta di soggiorno e 350.000 provenienti dal recupero IMU. “Il nostro è un Bilancio sano e in cui gli equilibri sono mantenuti - dice Salvadori - un Bilancio che risente pesantemente dell’attuale situazione e che impone prudenza e oculatezza nelle scelte, a partire da quella di garantire i servizi. Noi continuiamo a lavorare in maniera virtuosa e lungimirante. Servono però ristori adeguati e serve una risoluzione del conflitto in corso prima di tutto per mettere la parole fine al dramma di intere comunità, e anche per superare una situazione che sta mettendo tutti in grande difficoltà”. Le variazioni di Bilancio sono state approvate con i voti positivi di Partito Democratico, PoggibonsiPuò, Vivacittà e con l’astensione di Poggibonsi Nuova.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Poggibonsi: strappa la collana dal collo di un'anziana e scappa

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 3 dicembre 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su