Bisniflex Poggibonsi showroom

Casole d'Elsa, beccato il furbetto che ha imbrattato l'anfiteatro

Ieri, sabato 14 maggio, i militari della stazione dei Carabinieri di Casole d'Elsa hanno deferito in stato di libertà D. Matteo, nato a Poggibonsi nel 1994. Alcuni giorni fa era infatti spuntata sui gradoni dell'anfiteatro di Casole d'Elsa una scritta (il testo di una canzone di Raf e una dichiarazione d'amore) che ha lasciato l'intera popolazione del paese attonita e contrariata. Si sprecano infatti sui social i commenti di rabbia e di disapprovazione nel vedere sciupato un luogo dal quale è possibile ammirare un magico tramonto, un luogo da sempre cornice perfetta di performance teatrali e concerti

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Ieri, sabato 14 maggio, i militari della stazione dei Carabinieri di Casole d'Elsa hanno deferito in stato di libertà D. Matteo, nato a Poggibonsi nel 1994. Alcuni giorni fa era infatti spuntata sui gradoni dell'anfiteatro di Casole d'Elsa una scritta (il testo di una canzone di Raf e una dichiarazione d'amore) che ha lasciato l'intera popolazione del paese attonita e contrariata. Si sprecano infatti sui social i commenti di rabbia e di disapprovazione nel vedere sciupato un luogo dal quale è possibile ammirare un magico tramonto, un luogo da sempre cornice perfetta di performance teatrali e concerti.

Il ragazzo ha utilizzato una bomboletta spray di colore rosso, lasciando, oltre alla dichiarazione, anche alcuni indizi che hanno reso molto breve l'indagine, come le iniziali (la sua e della persona amata) e la data del fidanzamento.

Pubblicato il 15 maggio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su