Casole verso il Palio, quasi terminati i lavori di messa in sicurezza della pista

La pista sarà più larga, con una doppia protezione (interna ed esterna). La partenza sarà leggermente spostata per rendere meno brusca la curva. Questa edizione, che è appunto la numero 145 per la mancata corsa dell'anno passato, è molto attesa da tutti i casolesi. Lunedì scorso c'è stata una nuova riunione tra il Comune, le contrade e il Comitato Palio. Quest'ultimo, nell'ambito dell'Associazione Pro Loco, è stato totalmente riorganizzato. Ci saranno alcune variazioni rispetto al solito programma per portare ancora più persone in piazza e alimentare il senso di attaccamento verso la festa, concentrandosi soprattutto sulla gara

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Stanno per volgere al termine i lavori di messa in sicurezza della pista del Palio di Casole d'Elsa, ai piedi del poggio di San Niccolò, in vista della 145esima edizione che, salvo imprevisti, dovrebbe svolgersi domenica 14 luglio 2019. L'opera è stata affidata alla ditta Masini Costruzioni Srl, per un costo complessivo di 75mila euro.

L'anno scorso, a causa della morte di un cavallo durante le batterie, l'amministrazione comunale, in accordo con il Comitato Palio e le Contrade, decise di sospendere la competizione. Una decisione che arrivò ancor prima dei risultati dell'autopsia, con la quale i sanitari stabilirono che a provocare la morte dell'animale era stata un'emorragia polmonare. In un primo momento sembrava che la corsa avrebbe dovuto essere recuperata questa primavera. Il drappellone, opera degli artisti Sara e Nello Guerrini, che avevano realizzato a quattro mani anche i cenci per il Palio di Sant’Anselmo Bomarzo (VT) e quello per il Palio dei Rioni di San Secondo Parmense (PR), sarà nuovamente dipinto.

Prima ancora di questo triste episodio, l'amministrazione aveva annunciato il nuovo progetto della pista, con interventi di grande rilievo per la messa in sicurezza del percorso ma anche per la sistemazione di tutta la zona che diventerà uno dei cuori pulsanti di Casole e del suo territorio.

«Dobbiamo concludere i lavori sulla pista del Palio, perché con il maltempo dell'ultimo periodo siamo leggermente indietro - ha detto nei giorni scorsi il primo cittadino, neo eletto, Andrea Pieragnoli -. Questa sarà la cosa più urgente da portare a termine, tutte le contrade ce lo stanno chiedendo. Verrà innanzitutto messa in sicurezza la pista. Chiaramente sarà un inizio, non il lavoro finale, poi il contorno verrà anche con altri investimenti in un progetto che è in divenire. Speriamo di farcela, noi ce la mettiamo tutta».

 

La pista sarà più larga, con una doppia protezione (interna ed esterna). La partenza sarà leggermente spostata per rendere meno brusca la curva. Questa edizione, che è appunto la numero 144 per la mancata corsa dell'anno passato, è molto attesa da tutti i casolesi. Lunedì scorso c'è stata una nuova riunione tra il Comune, le contrade e il Comitato Palio. Quest'ultimo, nell'ambito dell'Associazione Pro Loco, è stato totalmente riorganizzato. Ci saranno alcune variazioni rispetto al solito programma per portare ancora più persone in piazza e alimentare il senso di attaccamento verso la festa, concentrandosi soprattutto sulla gara.

La manifestazione rievoca l'usanza che si teneva nella campagna a metà Ottocento, ma che potrebbe avere un'origine ancora più remota, di cui però non si hanno testimonianze certe. Il Palio veniva disputato allora tra le più importanti tenute agricole, che rappresentavano in effetti tutto il paese. Negli anni Sessanta, a causa dello spopolamento delle campagne verso le città vicine, l'iniziativa si interruppe. Riprese nel 1976, con nuove contrade, poiché lo spirito della tradizione della festa non si era mai sopito.

Sei le contrade che si sfideranno nella corsa dei cavalli, famosa per avere un percorso tutto in salita, parte di una tradizione radicata e consolidata nella storia del territorio: Merlo (bianco-nero), Cavallano (verde), Rivellino (Rosso-nero), Pievalle (rosso-giallo), Monteguidi (bianco-giallo, vincitrice l'anno scorso) e Casole Campagna (arancione).

Pubblicato il 8 giugno 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su