Castelfiorentino, appello del sindaco Falorni ai giovani castellani sulla donazione di sangue

«Il compimento dei diciotto anni - si legge nella lettera del Sindaco - è il momento in cui si acquisiscono diritti e doveri e in cui si è chiamati a scelte responsabili, libere e autonome. A diciotto anni si possono fare tante nuove cose, anche aiutare gli altri con un gesto semplice. Donare il sangue è un momento di grande civiltà, un atto prezioso, non solo per chi lo riceve ma anche per chi lo compie. Il sangue non si fabbrica, il sangue si dona. Il tuo dono può dare la vita a una persone e a te la grande soddisfazione di aver contribuito a salvare quella vita. Inoltre è esente da rischi e ti permette di controllare periodicamente la tua salute»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Donare sangue. Un gesto semplice ma di grande valore: in grado di esprimere non solo un sentimento autentico (e anonimo) di solidarietà umana, ma anche una scelta di civiltà.  E’ con questo spirito che il Sindaco, Alessio Falorni, ha deciso di lanciare un messaggio ai giovani con una lettera indirizzata in questi giorni ai neodiciottenni e a coloro che raggiungeranno la maggiore età nel corso del 2019.

Una lettera con cui il primo cittadino invita le nuove generazioni a prendere in esame la possibilità di donare sangue, contattando le associazioni che da anni svolgono attività di volontariato in questo ambito (AVIS, Fratres), nella consapevolezza che si tratta di un gesto importante, non solo per gli altri, ma anche per sé stessi.

Durante i mesi estivi, infine, tale scelta assume un valore quasi doppio, poiché è soprattutto in questo periodo che si registrano le maggiori carenze di sangue.

«Il compimento dei diciotto anni – si legge nella lettera del Sindaco – è il momento in cui si acquisiscono diritti e doveri e in cui si è chiamati a scelte responsabili, libere e autonome. A diciotto anni si possono fare tante nuove cose, anche aiutare gli altri con un gesto semplice. Donare il sangue è un momento di grande civiltà, un atto prezioso, non solo per chi lo riceve ma anche per chi lo compie. Il sangue non si fabbrica, il sangue si dona. Il tuo dono può dare la vita a una persone e a te la grande soddisfazione di aver contribuito a salvare quella vita. Inoltre è esente da rischi e ti permette di controllare periodicamente la tua salute».

«Fai e fatti un regalo – conclude il Sindaco Falorni – conto su di te. Con un piccolo gesto puoi fare molto».

Le associazioni di volontariato che a Castelfiorentino si possono contattare sono le seguenti:  AVIS piazza Gramsci, 20 – Tel. 0571.628032 – 371.3644267; mail: castelfiorentino.comunale@avis.it; FRATRES presso Misericordia via Palestro 9 – Tel. 0571/64585 - 328/9573054  mail: gruppocastelfiorentino@fratres.eu

Pubblicato il 13 giugno 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su