Castelfiorentino, calendario 2019 ricco di novità

Alla presentazione del calendario (risultato di riunioni che negli ultimi mesi hanno impegnato il Comune e decine di associazioni presenti nel territorio) sono intervenuti il Sindaco, Alessio Falorni, il Vicesindaco con delega a Cultura/Eventi, Claudia Centi, e diversi rappresentanti delle associazioni castellane, le quali condividono ormai da diversi anni l’obiettivo di fondo di questa programmazione annuale

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Un 2019 che promette diverse novità, ma anche alcune preziose conferme che saranno potenziate e rinnovate per rendere più attrattivo il territorio nell’arco dei dodici mesi dell’anno. Un calendario ricco e sempre di più diversificato, che spazia dal “food” al gioco, dallo sport al teatro, dalla musica all’escursionismo, senza dimenticare la riscoperta della propria storia, delle proprie radici culturali. Questo il biglietto da visita del Calendario Eventi 2019 che è stato illustrato nei dettagli questa mattina nella sala rossa del Municipio.

Alla presentazione del calendario (risultato di riunioni che negli ultimi mesi hanno impegnato il Comune e decine di associazioni presenti nel territorio) sono intervenuti il Sindaco, Alessio Falorni, il Vicesindaco con delega a Cultura/Eventi, Claudia Centi, e diversi rappresentanti delle associazioni castellane, le quali condividono ormai da diversi anni l’obiettivo di fondo di questa programmazione annuale: evitare sovrapposizioni, stimolando nel contempo quelle virtuose collaborazioni tra le varie iniziative che possono contribuire a suscitare un maggiore interesse nel pubblico.

Come dicevamo all’inizio, si preannunciano alcune novità, in programma soprattutto a primavera: tra queste, va segnalata la prima edizione di “Castello Comix” (30/31 marzo), di cui è stata data anticipazione dallo stesso Sindaco Falorni tramite il suo profilo social, che si svolgerà al Parco Urbano e sarà accompagnata da raduni e sfilate di “Star Wars”, “Naruto” e vari eroi Marvel. Sempre a marzo (16-31), la Biblioteca Comunale “Vallesiana” festeggerà l’inaugurazione del 2° piano con una mostra su Francesco Vallesi, intendendo con ciò rendere omaggio nell’ambito della Festa della Toscana 2018 al suo padre fondatore (dalla sua donazione testamentaria ebbe infatti origine il nucleo originario della biblioteca). A seguire, nel mese di aprile (15/22), la 4° edizione de “Il Bello del Libro” festival del Libro Illustrato che quest’anno sarà potenziato (i dettagli della manifestazione, sui quali viene mantenuto ancora un certo riserbo, saranno illustrati in una conferenza stampa già fissata nella sede del Consiglio regionale ai primi di marzo). A maggio, Castelfiorentino ospiterà un raduno di circa 400 camperisti provenienti da tutta Italia e partecipanti a Eurocamp 2019 (Carrara Fiere) che faranno tappa tra il 15 e 16 nel comune valdelsano, per i quali si sta predisponendo una serie di eventi ad hoc, mentre a settembre è in programma un concerto per i giovani che si svolgerà allo Stadio Comunale.

Confermati gli eventi di punta del territorio ormai collaudati come “Street Food Village” la tre-giorni dedicata al cibo di strada che si tiene in Piazza Gramsci (12-14 aprile), “Agricola” (4-5 maggio, di cui va ricordata anche la bella festa a Dogana di “Agricolando”, 21-22 settembre), “In/Canti e Banchi. Festival della Magia” (18-20 maggio), il Palio di Castelfiorentino organizzato dall’associazione “Cà Stellare” (28-30 giugno) e inoltre – sempre da parte della stessa associazione – la lanciatissima “CastelloFobia” in occasione della festa di Halloween (31 ottobre), che sta riscuotendo grande successo. Sempre ad ottobre, è inoltre da segnalare – tra gli eventi in crescita - la manifestazione lungo la “Via Francigena” (4-6 ottobre), itinerario di cui è stata recentemente avanzata la candidatura a far parte del patrimonio dell’umanità riconosciuto dall’Unesco; a dicembre ci sarà “Via dei Presepi”, che quest’anno festeggia il decennale e intende organizzare un’edizione scoppiettante, anche per sottolineare gli interventi di riqualificazione del centro storico alto che costituirono uno degli obiettivi fondativi dell’associazione “All’Ombra di Membrino” (l’associazione che organizza l’evento).

L’Associazione “Tre Piazze” offrirà come di consueto il suo apporto considerevole alla rivitalizzazione del centro storico già a partire dalla primavera (la “Festa di Primavera” del 17 marzo e la kermesse ricordata sul cibo di strada: “Street Food Village” 12-14 aprile), “Note di Wine” che si svolgerà in Piazza Grandi il 15 giugno, “Castello Summer” (tutti i mercoledì sera di luglio) e poi a seguire la “Festa d’Autunno” (20 ottobre), il “Black Friday” a novembre o il ricco programma natalizio predisposto per le domeniche di dicembre.

La sanità sarà al centro di “Medici in Piazza”, giornata della “sanità solidale” in programma domenica 10 marzo (novità: ci saranno anche medici veterinari), che offrirà tutta una serie di prestazioni gratuite molto importanti ai fini di una corretta prevenzione, mentre per il volontariato il grande evento unificante sarà la “Festa insieme” di domenica 8 settembre, un’occasione anche per far conoscere l’impegno quotidiano – e spesso silenzioso - di tanti volontari che si spendono al servizio della comunità.

Numerose anche le mostre di arti figurative in programma al Museo Benozzo Gozzoli (che quest’anno compie dieci anni) con un evento speciale a maggio, le pregevoli esposizioni organizzate dal Gruppo Fotografico “Giglio Rosso” e numerose altre iniziative. Infine, il Teatro, grazie alla stagione teatrale del Teatro del Popolo, ma anche a quella del GAT di Castelnuovo d’Elsa e del Teatro C’Art, di “TeatroCastello”, degli “SPIAttori”, compagnie amatoriali che contribuiscono a rendere sempre più ricca l’offerta culturale nel territorio.

«Si preannuncia un 2019 di grande qualità a Castelfiorentino - sottolinea il Sindaco, Alessio Falorni - con diverse novità ma anche tante conferme che ogni anno ci sorprendono per la capacità di sapersi rinnovare, di proporre cose nuove, riuscendo in tal modo a suscitare curiosità, interesse e partecipazione da parte della popolazione. Un programma che punta a rivitalizzare il centro storico (basso e alto, dove sono stati fatti notevoli investimenti) ma anche a valorizzare la zona sportiva, le frazioni, il paesaggio collinare che ci circonda. Un calendario che il risultato del confronto e di una programmazione con le associazioni, le quali rappresentano la vera grande ricchezza del nostro territorio. Un patrimonio fatto di relazioni e soprattutto di persone, cittadini che non mancano di dedicare tempo e risorse per rendere la nostra Castelfiorentino più bella e più viva. Una comunità vera, autentica, che in questi cinque anni ho avuto modo di conoscere a fondo e apprezzare sempre di più. E di questo, credo, dobbiamo essere sempre orgogliosi».

Come lo scorso anno, il calendario degli eventi è già stato inviato in versione di sintesi alla Città Metropolitana di Firenze per una migliore diffusione a livello regionale, mentre a livello locale esso sarà realizzato anche sotto forma di planning mensile per un rapido colpo d’occhio da parte della cittadinanza e dei residenti dei comuni limitrofi. Il tutto sarà naturalmente accompagnato da una intensa campagna informativa e promozionale (sia mediante i canali tradizionali che tramite i social) avvalendosi di volta in volta del supporto delle associazioni e in stretta collaborazione con l’Ufficio Turistico.

Pubblicato il 6 febbraio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su