Castelfiorentino festeggia Santa Verdiana, patrono della città

Numerose le novità di questa edizione: una selezione accurata di francobolli, la raccolta di oltre 100 cartoline d'epoca provenienti dalla ricca collezione di Francesco Bianchi

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Una grande festa per l’intera comunità castellana. Giovedì 1 febbraio si celebra la festa di Santa Verdiana, patrono di Castelfiorentino, verso la quale la popolazione ha sempre manifestato un sentimento autentico di devozione, rispetto e  partecipazione.

Le celebrazioni religiose in onore della Santa - di fatto già avviate il 16 gennaio con i “doppi” (il suono delle campane che secondo tradizione avrebbero annunciato il “transito verso il cielo” di Verdiana) – prenderanno il via ufficialmente mercoledì 31 gennaio, alle ore 17.30, con i Vespri e l’esposizione delle Sacre Reliquie, cui seguirà – alle 18.00 - la Santa Messa. Alle 21.15 è in programma “la lectio divina nella vita di noi cristiani. Un esempio in Santa Verdiana” con Emiliano Biadene, monaco di Bose della Fraternità di Cellole.

Giovedì 1 febbraio la festa inizierà di primo mattino con la fiera patronale (piazza Kennedy e viale Potente) che si protrarrà per l’intera giornata. Alle 10.30, nel Santuario, è prevista la Santa Messa, che sarà presieduta dall’Arcivescovo di Firenze, S.E. Cardinale Giuseppe Betori. Al termine (ore 12.00) è in programma l’inaugurazione presso i locali del Circolo Acli – via Battisti 9 - della 31° Mostra Filatelica e Numismatica, promossa dal Circolo Filatelico Numismatico Castellano, che rimarrà aperta anche sabato 3 e domenica 4 febbraio, dalle ore 16.00 alle ore 20.00. All’inaugurazione della mostra (così come alla celebrazione della Santa Messa delle 10.30) è prevista la presenza del Sindaco Alessio Falorni.

Numerose le novità di questa edizione: oltre ad una selezione accurata di francobolli spicca infatti la raccolta di oltre 100 “cartoline d’epoca” provenienti dalla ricca collezione di Francesco Bianchi (da tutti conosciuto come “Cecchino”) scomparso pochi mesi fa. La mostra è sponsorizzata dalla Banca Cambiano 1884 spa. Come avvenuto in passato, anche per questa edizione è previsto – giovedì 1 febbraio - l’annullo speciale figurato (14.30-19.30), che sarà dedicato a un quadro della pittrice Roberta Cibecchini.

Le celebrazioni in onore di Santa Verdiana proseguiranno nel pomeriggio di giovedì 1 febbraio (ore 16.00) con il Canto dei Vespri e la processione, per poi concludersi alla Collegiata di San Lorenzo con la Santa Messa delle 21.15.

La scheda – I “doppi”. Le celebrazioni per la festa di Santa Verdiana sono sempre annunciate dai cosidetti “doppi”. Ma cosa sono, di preciso, i “doppi”? La spiegazione viene direttamente dal Proposto di Santa Verdiana, Don Alessandro Lombardi: «Quando Verdiana compì il suo transito da questa vita al Cielo, improvvisamente le campane della Pieve, da nessuno toccate, cominciarono a suonare a festa e un lattante, staccatosi dal seno materno, spiegò il motivo di questo avvenimento miracoloso che fece accorrere alla cellina tutto il paese. Da allora Castelfiorentino ripete il suono delle campane di tutte le chiese fin da quindici giorni prima della festa: i cosiddetti "doppi", che venivano accompagnati da una preghiera recitata in famiglia».

Pubblicato il 29 gennaio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su