Castelfiorentino, la violenza sulle donne al centro della giornata dell'8 marzo

Promossa dal Coordinamento Donne Spi-CGIL, dallo SPI-CGIL di Castelfiorentino e Certaldo e da Unicoop Firenze (sezioni soci Castelfiorentino e Certaldo) con il patrocinio dei due Comuni e in collaborazione con le associazioni del territorio, la ricorrenza prenderà il via giovedì mattina (ore 10.10) all'Auditorium dell’Istituto “F. Enriques” con un incontro di due ore insieme agli studenti, condotto dalle operatrici del Centro Aiuto Donna Lilith

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

La violenza sulle donne, dai maltrattamenti subiti tra le mura domestiche ai casi sempre più frequenti di femminicidio. Un fenomeno allarmante, sul quale ogni comunità – piccola o grande - ha il dovere di interrogarsi, discutere, adottare tutte le contromisure necessarie per promuovere un cambiamento culturale e di mentalità, al fine di rafforzare la prevenzione a tutti i livelli. E’ con questo spirito che la comunità di Castelfiorentino, da sempre molto attenta al tema dell’emancipazione femminile, si prepara a celebrare la giornata dell’8 marzo, festa della donna, che sarà interamente dedicata quest’anno al problema attuale della violenza di genere.

Promossa dal Coordinamento Donne Spi-CGIL, dallo SPI-CGIL di Castelfiorentino e Certaldo e da Unicoop Firenze (sezioni soci Castelfiorentino e Certaldo) con il patrocinio dei due Comuni e in collaborazione con le associazioni del territorio, la ricorrenza prenderà il via giovedì mattina (ore 10.10) all’Auditorium dell’Istituto “F. Enriques” con un incontro di due ore insieme agli studenti, condotto dalle operatrici del Centro Aiuto Donna Lilith.

Nel pomeriggio (ore 15.30) al Ridotto del Teatro del Popolo è prevista una Tavola Rotonda aperta a tutti i cittadini con le operatrici del centro anti violenza Lilith: in tale occasione, non mancheranno le testimonianze di donne che hanno subito violenze e maltrattamenti, partendo da quei “segnali” comportamentali che finiscono poi per degenerare in atti di violenza vera e propria. Alla tavola rotonda parteciperanno Eleonora Gallerini, presidente delle Pubbliche Assistenze Riunite di Empoli e Castelfiorentino, Sara Grasso e Federica Pierini (psicologhe del Centro Lilith). Modererà l’incontro il Vicesindaco, Claudia Centi, mentre le conclusioni saranno affidate al Sindaco, Alessio Falorni.

Alle 17.30 appuntamento in Piazza Gramsci, nei pressi delle scalette del Ridotto, dove Carlo Vezzosi (presidente Sezione Soci Unicoop Castelfiorentino) leggerà un comunicato congiunto a nome di tutte le associazioni, soggetti e istituzioni che hanno collaborato alla realizzazione di questa giornata, rendendo nota anche la cifra raccolta per il progetto “Binario Donna”: una cifra enorme (al momento non possiamo rivelarla) che ha superato largamente ogni più rosea aspettativa. Ad essa hanno peraltro contribuito anche i consiglieri comunali di Castelfiorentino devolvendo il gettone di presenza della seduta del 22 febbraio scorso. Subito dopo l’intervento di Vezzosi, i ragazzi della Prociv Arci distribuiranno sciarpe gialle a tutti i partecipanti per un abbraccio e un girotondo simbolico intorno alla piazza.

Alle 19.00, infine, è in programma l’inaugurazione del nuovo sportello donna presso la Stazione Ferroviaria (piano terra – sede Pubbliche Assistenze), un punto di ascolto del Centro Aiuto Donna Lilith che sarà attivo 24 ore su 24 telefonando al numero 0571.725156 (trasferimento automatico della chiamata su un numero di cellulare) e aperto tre giorni la settimana: lunedi e mercoledì ore 15.30-18.30, giovedì ore 9.30-12.30.

Alle ore 20.00 Cena presso l’Auser in Piazza Gramsci, il cui ricavato sarà devoluto interamente al progetto “Binario Donna”. Info e prenotazioni 0571.64053; 0571.64351.

Queste le associazioni e i soggetti che hanno collaborato alla realizzazione dell’iniziativa: Comune di Castelfiorentino e di Certaldo, Sezione Soci di Castelfiorentino e di Certaldo, SPI-CGIL di Castelfiorentino e di Certaldo, AUSER di Castelfiorentino e Certaldo, Associazione AISLA, Associazione Cetra,  AVO, Prociv Arci Castelfiorentino, AVIS Castelfiorentino, Gruppo Fotografico "Giglio Rosso " , Forum delle Donne di Certaldo, Pubbliche Assistenze Empoli, Centro Aiuto Donna LILITH, Knit-Café, TeatroCastello, ANPI, Amici di Castello, Cooperativa "Il Piccolo Principe ",  Senza Barriere onlus,  La Rotonda, Istituto Superiore “F. Enriques”, Fondazione Teatro del Popolo Castelfiorentino, Associazione CCN Tre Piazze.

Pubblicato il 2 marzo 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su