Castelfiorentino, omaggio al giovane talento della lirica italiana

«Cantare a Castelfiorentino, il mio paese - spiega Angelo Fiore - è per me un grande onore, un'emozione unica. La musica mi ha dato tanto, soprattutto mi ha trasformato come persona»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

E' arrivato a Castelfiorentino quando aveva tre anni. E a Castelfiorentino è cresciuto, fino all'età adulta, cercando di capire quale potesse essere la sua strada. Ad un certo punto, ha iniziato a cantare, più che altro per passione. Poi - incoraggiato anche dal padre - ha iniziato a crederci, a inseguire un sogno. Fino al giorno in cui - nell'ottobre 2018 - ha recitato a "La Scala" di Milano, all'apice di un'ascesa irresistibile che ne fanno - oggi - uno dei talenti della Lirica italiana, come è dimostrato dal recente servizio del settimanale "Chi", diretto da Alfonso Signorini.

E' la bella storia di Angelo Fiore, tenore che sta riscuotendo un grande successo in Italia e all'estero, che sabato 16 marzo al Teatro del Popolo (inizio ore 21.00) si esibirà sul palco davanti alla "sua" Castelfiorentino, insieme all'Orchestra "Nuova Europa", composta da 45 elementi e diretta da Alberto Veronesi (direttore tra l'altro del Festival Puccini). Una serata che vedrà la partecipazione straordinaria del giornalista Alfonso Signorini (conosciuto da Fiore a Milano) nel ruolo di presentatore. Un evento assolutamente da non perdere, insomma, fortemente voluto dal Sindaco Alessio Falorni e dal Vicesindaco Claudia Centi che hanno invitato Angelo Fiore a tenere questo concerto, prima della partenza per Mosca (prevista tra pochi giorni).

Proprio il Sindaco Falorni e il Vicesindaco Centi hanno accolto ieri Angelo Fiore nella sala rossa del Municipio per presentare la serata ai giornalisti, intendendo così - anche sotto il profilo istituzionale - rappresentare i sentimenti di affetto della popolazione nei confronti di questo giovane tenore, ampiamente ricambiati.

«Cantare a Castelfiorentino, il mio paese - spiega Angelo Fiore - è per me un grande onore, un'emozione unica. La musica mi ha dato tanto, soprattutto mi ha trasformato come persona. Credo che la cultura aiuti molto a cambiare le persone, ed è questo il segnale che vorrei oggi lanciare ai giovani". Proprio partendo dalla sua esperienza personale, Angelo Fiore ha voluto che parte dell'incasso della serata sia devoluto alla scuola di musica di Castelfiorentino, destinando le risorse per una borsa di studio da assegnare al vincitore di un concorso canoro che sarà bandito nei prossimi mesi.

«E' per noi motivo di gioia - sottolineano il Sindaco Alessio Falorni e il Vicesindaco Claudia Centi - che Angelo Fiore possa esibirsi nuovamente al Teatro del Popolo, in un momento particolarmente felice della sua carriera. Attraverso di lui la tradizione castellana della Lirica, che ha avuto a Castelfiorentino un grande interprete come Umberto Borsò, viene nuovamente portata nei teatri di tutto il mondo, alimentando in tutti noi un sentimento di soddisfazione e di orgoglio. UIteriore motivo di compiacimento nasce dalla sua sensibilità nei confronti dei giovani che coltivano questo sogno, incoraggiandoli anche in modo tangibile, come in  occasione del concerto di sabato. Il nostro ringraziamento va pertanto ad Angelo per la sua disponibilità, e alla scuola di musica di Castelfiorentino diretta da Stefano Mangini che fin dall'inizio ha accolto il progetto e ci ha aiutato a sostenerlo. In apertura del concerto non mancheremo naturalmente di ricordare in modo speciale Umberto Borsò, cittadino onorario di Castelfiorentino, recentemente scomparso».

Un videomessaggio è stato inviato in occasione della conferenza stampa anche dal giornalista Alfonso Signorini. «Un carissimo saluto a tutti gli amici di Castelfiorentino. Vi do appuntamento al 16 marzo per festeggiare il grande amico e tenore Angelo Fiore con un fantastico concerto. Vi aspetto numerosissimi».

 

Al concerto del 16 marzo - che è organizzato con il patrocinio del Comune di Castelfiorentino in collaborazione con l'Associazione Orpheus e il contributo di Banca Cambiano 1884 Spa - parteciperanno anche i soprani Guia Conforti, Chiara Perfetti e Olivera Mercurio, e il tenore Francesco Marchetti. Per info e biglietti: Teatro del Popolo (0571.633482) orari biglietteria: martedì e giovedì ore 17.00-19.00 e sabato ore 9.30-12.30; scuola di musica (348.2839708).

Pubblicato il 9 marzo 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su