Vivaio Il Roseto

Castellina in Chianti celebra la Festa del Perdono di Assisi

Lunedì 1 e martedì 2 agosto iniziative promosse dall'Associazione Amici di Palazzo Bianciardi e Comune

 CHIANTI SENESE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Prenderanno il via lunedì 1 agosto a Castellina in Chianti le celebrazioni della Festa del Perdono di Assisi, organizzate dall’Associazione Amici di Palazzo Bianciardi con il patrocinio e il contributo dell’amministrazione comunale e in programma fino a martedì 2 agosto.

Il primo appuntamento è in programma lunedì 1 agosto alle ore 19 a Palazzo Bianciardi, nel cuore del centro storico di Castellina in Chianti, con un dibattito sul tema del perdono dal punto di vista filosofico, sociologico, religioso e storico, in compagnia di Padre Vincenzo D’Adamo, gesuita e Rettore della Chiesa di Sant'Ignazio a Roma; Luca Faldi, direttore bibliotecario e archivista in servizio presso la Biblioteca Marucelliana di Firenze, e Massimiliano Bellavista, ingegnere, blogger, scrittore e docente universitario curatore del MAB, Museo Archivio Bianciardi e autore di un racconto sul perdono che sarà presentato e distribuito in anteprima ai presenti. Dopo un aperitivo a Palazzo Bianciardi per chi parteciperà al dibattito, alle ore 21.30 le celebrazioni si sposteranno nella Chiesa del Santissimo Salvatore dove sarà protagonista assoluto il Maestro Gabriele Giacomelli, concertista di fama internazionale per la prima volta a Castellina in Chianti, con un concerto d'organo su musiche di Bianciardi, Vivaldi, Haendel, Boccherini, Beethoven e Verdi. Martedì 2 agosto, alle ore 18, l’Oratorio Francescano di Palazzo Bianciardi ospiterà la Messa del Perdono di Assisi che chiuderà le celebrazioni. Per informazioni, è possibile contattare l’Ufficio Turistico di Castellina in Chianti al numero 360-1094942.

Gabriele Giacomelli si è diplomato con il massimo dei voti in Pianoforte e in Organo presso il conservatorio “L. Cherubini” di Firenze e si è laureato in Storia della Musica presso l’Università di Firenze. Svolge un’intensa attività concertistica in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Sudamerica ed è anche autore di saggi pubblicati su riviste scientifiche, anche internazionali, e di tre libri sugli organi e la musica sacra in Toscana. Giacomelli, inoltre, è coautore con il celebre violinista Salvatore Accardo di alcuni libri di testo per le scuole secondarie di primo grado. Dal 1997 è direttore artistico della rassegna di musica sacra “O flos colende”, organizzata dall'Opera di Santa Maria del Fiore nel Duomo di Firenze, e cura come direttore anche il Festival Zipoli, promosso dal Comune di Prato dal 1998. Inoltre, è ispettore onorario del Ministero per i Beni Culturali per il restauro degli organi antichi di Firenze, Pistoia e Prato e docente di Storia della Musica presso il Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: A Sovicille torna la festa del patrono San Lorenzo

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 31 luglio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su