Castellina in Chianti confermata fra le Spighe Verdi per il sesto anno

Il paese chiantigiano è fra le sette località premiate in Toscana e l’unico in provincia di Siena

 CASTELLINA IN CHIANTI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Castellina in Chianti si conferma per il sesto anno consecutivo fra le Spighe Verdi assegnate da Fee Italia, sezione italiana della Foundation for Environmental Education (Fondazione per l'educazione ambientale), e Confagricoltura ai territori e alle realtà rurali più attente alla valorizzazione delle risorse naturali locali. Quest’anno il riconoscimento è andato a 59 località italiane e il borgo chiantigiano si conferma l’unico in provincia di Siena e uno delle sette realtà toscane premiate, insieme a Bibbona, Castagneto Carducci, Castiglione della Pescaia, Fiesole, Grosseto e Massa Marittima.

Qualità e volano economico per il territorio. “Le Spighe Verdi - afferma Marcello Bonechi, sindaco di Castellina in Chianti - rappresentano un marchio di qualità e un volano economico per località che uniscono natura, paesaggio, enogastronomia e un’accoglienza autentica e attenta anche al turismo slow. Questo riconoscimento, in particolare, certifica l’impegno dei Comuni per indirizzare le politiche di gestione del territorio verso la sostenibilità in base a 67 indicatori divisi in 16 macroaree, fra cui figurano l’educazione al rispetto per l’ambiente, la protezione della biodiversità, la tutela del suolo, la qualità dell’aria e dell’acqua, la presenza di produzioni tipiche, l’accessibilità e l’accoglienza turistica. Il riconoscimento viene assegnato dalla FEE attraverso il giudizio di un gruppo di lavoro di cui fanno parte il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, il Ministero per il turismo, l’ISPRA, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, e Confagricoltura”.

Risultato che premia un lavoro di squadra. “Non si arriva a questi risultati per caso - aggiunge Bonechi - e ringrazio tutti coloro che lo hanno reso possibile a Castellina in Chianti, con un grande lavoro di squadra che va avanti da alcuni anni e che coinvolge le aziende agricole, gli esercizi di somministrazione, le strutture ricettive del territorio, gli uffici comunali e tutti i miei colleghi amministratori. Continueremo a impegnarci e a dedicarci al nostro paese con la passione di sempre, per confermare questi traguardi e raggiungerne altri sempre di più importanti”.



Potrebbe interessarti anche: Frammenti di vita secolare affiorano dallo scavo archeologico di San Pietro in Bossolo

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 30 luglio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su